Emergenza Ucraina

Assistenza sanitaria ai profughi

L'Azienda USL di Ferrara si occupa della presa in carico sanitaria dei profughi provenienti dall'Ucraina. Di seguito tutte le informazioni per l'assistenza sanitaria ai profughi


Da Giovedì 19 Maggio 2022, tutte le attività si trasferiscono al Settore 19 della Cittadella della Salute San Rocco di C.so Giovecca 203, nei seguenti orari:
- giovedì 19, venerdì 20 e sabato 21 dalle ore 9 alle 12;
- domenica 22 chiusura;
- da lunedì 23 maggio accesso nelle giornate che vanno dal lunedì al sabato sempre dalle ore 10 alle 13.

Servizi sanitari, aperta dal lunedì al sabato (domenica chiuso):

  • Rilascio tesserino Stp per l’accesso alle cure;
  • Tamponi per accertamento positività al Covid ed eventuale percorso di isolamento in caso di positività;
  • Vaccinazione anti Covid 19 per adulti e bambini;
  • Valutazione della situazione rispetto alle altre vaccinazioni obbligatorie per adulti e bambini, ed eventuale somministrazione (anti-poliomielitica, anti-difterica, anti-tetanica, anti-epatite B, anti-pertosse, anti-Haemophilus influenzae tipo b, anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite e anti-varicella);
  • Test mantoux (screening tubercolare);
  • Distribuzione mascherine Ffp2.

Sportello della Questura, accessibile dalle 8.30 alle 13.30 dal lunedì al sabato, per:

  • Dichiarazione di presenza in Italia (che lo straniero deve effettuare per legge entro 8 giorni dall’ingresso in Italia);
  • Informazioni sul rilascio del permesso di soggiorno per protezione temporanea;
  • Orientamento all’accoglienza in collegamento con la Prefettura.

Per i medesimi servizi i cittadini ucraini già sottoposti a tampone potranno in ogni caso rivolgersi agli uffici della Questura di Ferrara, in Corso Ercole I d’Este, 26 dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 17.30 e il sabato dalle ore 8.30 alle 12.30.

Notizie

-

-

-

-

-

-



Questa pagina ti è stata utile?