Tu sei qui: Home / Rientro dall'estero: misure per la tutela della salute, isolamento, tamponi e sorveglianza

Rientro dall'estero: misure per la tutela della salute, isolamento, tamponi e sorveglianza

archiviato sotto:
pubblicato il 13/08/2020 11:10, ultima modifica 29/03/2021 15:21
L’Azienda Usl di Ferrara ricorda l’importanza di rispettare le norme per chi proviene da Paesi per i quali il Ministero della Salute ha previsto misure specifiche. Coloro che provengono dall’estero, anche se asintomatici, hanno l'obbligo di comunicare il proprio ingresso in Italia al Dipartimento Sanità Pubblica dell’Azienda USL di Ferrara e possono farlo on-line compilando il modulo all’indirizzo https://www.ausl.fe.it/rientro-estero Oppure utilizzando l’apposita piattaforma regionale http://salute.regione.emilia-romagna.it/rientro-estero Se non si ha questa possibilità, il DSP è disponibile al numero verde 800550355

Per compilare il modulo on-line. CLICCA QUI

Informazioni

Per informazioni, si possono consultare i siti 

  • oppure telefonare al Numero Verde Regionale  800 033 033


ASSISTENTI FAMILIARI

  • E’ ancora attivo il Protocollo per le Assistenti familiari/Badanti rientranti dall’estero  contenuto nel Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 159/2020.
  • Il Protocollo specifica che, vista l’attuale situazione epidemiologica, per le assistenti famigliari che rientrano al lavoro e che provengono da Romania, Bulgaria o altri Stati extra Ue o extra Schengen, c’è l’obbligo di autodichiararsi - ai fini dell’autoisolamento di 14 giorni - al Dipartimento di Sanità Pubblica competente per territorio.

E’ necessario compilare il modulo on-line. CLICCA QUI

Qualora non si abbia la possibilità di compilarlo, il Servizio è disponibile al numero verde 800550355

L’Azienda Usl prenderà contatto per disporre l'isolamento domiciliare fiduciario e la programmazione dei tamponi.  

È obbligatorio per le persone in isolamento, segnalare con tempestività l'eventuale insorgenza di sintomi  da COVID-19 al numero verde 800550355 e al proprio medico di medicina generale.

Interessati al rispetto delle norme ci sono diverse categorie di lavoratori: badanti, assistenti familiari, operai agricoli, ecc...; i primi, in particolare, prestando la loro attività a stretto contatto con soggetti fragili e non autosufficienti, tra i più esposti al possibile contagio da Covid-19, devono, quindi, rispettare le misure di prevenzione, come l’isolamento fiduciario ove previsto.

In allegato:

  • Il testo del Protocollo Badanti in vigore dopo la firma dell’ordinanza regionale.

Link per aggiornamenti:

 www.salute.gov.it/viaggiatori  

https://www.esteri.it/mae/it/ministero/normativaonline/decreto-iorestoacasa-domande-frequenti/focus-cittadini-italiani-in-rientro-dall-estero-e-cittadini-stranieri-in-italia.html

Azioni sul documento
archiviato sotto:

Seguici sui social

direttori

 
Strumenti personali