Tu sei qui: Home / Newsletter Digitali - Allegati / InformaSalute WEB / Newsletter n°4 - luglio 2010 / Potenziamento dei servizi all’Ospedale S. Camillo di Comacchio

Potenziamento dei servizi all’Ospedale S. Camillo di Comacchio

pubblicato il 20/07/2009 14:09, ultima modifica 14/07/2010 11:51

 

Sono in corso di realizzazione all’Ospedale S. Camillo di Comacchio una serie di interventi per il potenziamento dell’offerta sanitaria del presidio ospedaliero.
Per quanto riguarda la RSA Residenza Sanitaria Assistita -già completata negli arredi e strumenti tecnici- ricavata all’interno dell’Ospedale di Comacchio, l’Azienda USL è in attesa dell’autorizzazione -obbligatoria per legge- del Comune di Comacchio alla richiesta inoltrata di “cambio di destinazione d’uso”.
Nell’attesa, l’azienda ha già provveduto alla selezione ed alla graduatoria del personale professionale necessario per lo svolgimento delle attività riabilitative all’interno della RSA ed è quindi, in grado di coprire l’immediata operatività della struttura.
Infine, ma non ultimo, è stato definito ed inserito il fabbisogno di questi nuovi posti nella programmazione specifica prevista dalla Conferenza Provinciale Sanitaria, passaggio indispensabile e necessario  per garantire la necessaria copertura finanziaria dei costi di questo nuovo servizio.
La postazione di Guardia Medica prefestiva, festiva e notturna è stata trasferita all’interno del S. Camillo per assicurarne una maggior integrazione con le attività sanitarie del Primo Soccorso ospedaliero ed una maggior efficienza organizzativa funzionale ad un miglioramento del servizio reso alla popolazione.
Infine, la riqualificazione degli spazi ospedalieri, consentirà all’AVIS provinciale, con la creazione di un proprio Punto a Comacchio, la possibilità di potenziare e qualificare tutta l’attività sanitaria che ruota attorno ai prelievi e donazioni di sangue con uno specifico piano già predisposto dalla direzione sanitaria dell’Avis.

Azioni sul documento
Strumenti personali