Tu sei qui: Home / Home Page / News / WAVIN ITALIA AL FIANCO DEI BAMBINI CON DIFFICOLTÀ COMUNICATIVE

WAVIN ITALIA AL FIANCO DEI BAMBINI CON DIFFICOLTÀ COMUNICATIVE

pubblicato il 19/03/2021 15:19, ultima modifica 19/03/2021 15:19
Donazione di materiale educativo alla neuropsichiatria infantile dell’Azienda USL di Ferrara

Mercoledì 17 marzo 2021 Monica Barrucchello, Erika Pegoraro Personnel Administration ed HR Manager ed una dipendente, in rappresentanza dell’azienda Wavin Italia spa, hanno ufficialmente consegnato al servizio di neuropsichiatria infanzia ed adolescenza il materiale riabilitativo acquistato grazie alla loro preziosa donazione. Azienda e personale hanno, infatti, scelto di destinare la loro annuale raccolta di fondi di beneficenza al servizio di neuropsichiatria di Copparo.

Wavin Italia, impresa di Santa Maria Maddalena in provincia di Rovigo, individua annualmente soggetti attivi sul territorio per il proprio intervento sociale o socio-assistenziale: la conoscenza diretta del servizio da parte di alcuni dipendenti ha fatto cadere la scelta proprio sulla neuropsichiatria copparese.

Il materiale riabilitativo donato - 80 libri in CAA (Comunicazione Aumentativa e Aletrnativa) e 2 programmi software per la costruzione delle tabelle comunicative - sarà utile per la riabilitazione di molti bambini che presentano importanti difficoltà di comunicazione, come accade, ad esempio nell’autismo, nel ritardo mentale, oltre che nei gravi disturbi del linguaggio.

Nel corso dell’incontro il personale dell’AUSL Ferrara hanno illustrato alla delegazione Wavin l’utilizzo del materiale donato e la versatilità di impiego sia per la riabilitazione diretta con i bambini, sia per il lavoro di consulenza per gli insegnanti ed i genitori dei bambini seguiti dal servizio.

Per lasciare un ringraziamento concreto a tutti i donatori che hanno contribuito all’acquisto del materiale, utenti ed operatori hanno ideato e confezionato appositamente per loro un simpatico cartoncino segnalibro: “Grazie perché leggere è un diritto di tutti” recita il messaggio scritto in CAA.

Azioni sul documento
Guardia medica turistica

direttori

 
Strumenti personali