Tu sei qui: Home / Home Page / News / VaccinoBUS: dal 12 aprile navetta gratuita per il centro vaccinale Ferrara Fiera

VaccinoBUS: dal 12 aprile navetta gratuita per il centro vaccinale Ferrara Fiera

archiviato sotto:
pubblicato il 12/04/2021 14:05, ultima modifica 27/04/2021 11:35
E' verde come la speranza. E trasporta un messaggio importante: il vaccino ci avvicina... anche sull'autobus. È stato infatti inaugurato il VaccinoBus, una navetta gratuita che da lunedì 12 aprile collega in modo diretto il centro città con l'hub vaccinale di Ferrara Fiere

Il servizio bus, realizzato da AMI e TPer in accordo con Azienda USL e Comune di Ferrara, consentirà a coloro che devono essere vaccinati, ai loro accompagnatori, ai volontari e a tutti gli addetti di servizio di raggiungere gratuitamente la sede vaccinale.

La navetta parte dai Giardini del Castello Estense, con fermate intermedie Barriera Cavour e Stazione Ferroviaria, raggiungendo in circa 12 minuti complessivi l'ingresso del Polo vaccinale di Ferrara Fiere (padiglione 6).

E' operativa tutti i giorni feriali e festivi dalle 8.30 fino alle 18 con orari che prevedono la prima partenza dai Giardini del Castello alle 8.30 (alle 8.45 dalla Fiera) e una cadenza di 30 minuti fino alle 12 (12.15 dalla Fiera) e dalle 15 (15.15 Fiera) alle 18 (18.15 Fiera).

“È un elemento di grande integrazione, dal valore anche sociale perché permette alle persone di raggiungere l’hub più grande della provincia, specie chi non può guidare o non può permettersi un taxi” sottolinea Monica Calamai, direttrice generale dell’Ausl, nel corso della conferenza stampa. “Il servizio non solo è disponibile per la popolazione - prosegue la direttrice Calamai - ma anche per chi lavora nel centro vaccinale, per essere vicini anche al personale sanitario”.

Il tutto è possibile “grazie al grande lavoro di squadra: mai come in questi momenti drammatici - ribadisce la dg dell’Azienda Usl - essere uniti tra istituzioni per lavorare insieme per la risoluzione dei problemi è vincente. Siamo tutti partner di un percorso per raggiungere un obiettivo comune”.

A elogiare l’intesa tra amministrazione, Ami, Tper e AUSL interviene anche il prefetto Michele Campanaro: “È un’occasione utile e importante per rinsaldare il principio della forte collaborazione tra pubblico e privato e, soprattutto, per poter abbattere le distanze in questa accelerazione del percorso di vaccinazione”.

Elogi che, ricorda sempre il prefetto, erano giunti anche dal commissario straordinario Francesco Paolo Figliuolo in visita venerdì al polo vaccinale: “Il generale ha esaltato le eccellenze ferraresi - ricorda Campanaro - e l’attivazione di questo servizio di trasporto pubblico è un ulteriore completamento delle qualità di questo territorio”.

“Un servizio fondamentale, una risposta importante ed efficace per avvicinare più persone possibili a questo centro vaccinale che è un fiore all’occhiello” è l’obiettivo dichiarato anche dal vicesindaco con delega alla mobilità Nicola Lodi, affiancato dall’assessore alle Politiche Sociali Cristina Coletti e dal presidente Ferrara Fiere Congressi Andrea Moretti.

“Abbiamo cercato di essere al fianco dei cittadini e delle istituzioni per garantre il miglior servizio di trasporto pubblico, anche in concomitanza con la riapertura delle scuole” interviene la presidente e amministratore delegato Tper Giuseppina Gualtieri.

L’ultimo intervento è riservato all’assessore regionale Paolo Calvano, intervenuto da viale Aldo Moro insieme al consigliere regionale Fabio Bergamini: “Con questo servizio si rafforza il principio dell’universalità della sanità, senza alcuna differenza economica, sociale o residenziale. Siamo orgogliosi del lavoro dell’azienda sanitaria e vogliamo fare ancora meglio, appena arriveranno maggiori quantità di vaccini”.

vaccinobus 2

 

Azioni sul documento
archiviato sotto:
Guardia medica turistica

direttori

 
Strumenti personali