Tu sei qui: Home / Home Page / News / Un progetto interaziendale per migliorare la formazione nel campo della rianimazione cardio polmonare

Un progetto interaziendale per migliorare la formazione nel campo della rianimazione cardio polmonare

archiviato sotto: ,
pubblicato il 07/07/2021 10:45, ultima modifica 08/07/2021 14:40
Un progetto interaziendale formativo realizzato per migliorare i sistemi di valutazione e trattamenti delle emergenze cardiovascolari su adulti e bambini. L’obiettivo è quello di istituire un Training Center Internazionale (ITC) certificato “American Heart Association” (AHA) per promuovere la formazione non solo sulle emergenze cardiovascolari ma anche sulla rianimazione cardiopolmonare di base e avanzata.

“La formazione – spiega il dott. Daniele Cariani, referente del progetto e responsabile del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Cento - sarà indirizzata a tutti gli operatori sanitari delle due aziende sanitarie, nonché agli specializzandi delle scuole di Specializzazione di Anestesia, Cardiologia, Medicina d’Emergenza Urgenza e Pediatria. L’indipendenza del centro produrrà anche una riduzione notevole dei costi per la formazione che sono previsti dall’accreditamento per i professionisti che lavorano nelle nostre aziende, in quanto non ci si dovrà più avvalere della collaborazione e dell’intermediazione di società scientifiche per effettuare corsi certificati AHA”.

L’American Heart Association (AHA) è una delle più grandi associazioni che si occupano della diffusione delle linee guida Internazionali sull’arresto cardiaco e sulla gestione delle emergenze cardiovascolari. L’AHA pubblica le linee guida internazionali per la rianimazione cardiopolmonare (RCP) e per il trattamento delle emergenze cardiovascolari (ECC) adulto e pediatrico, che sono la base dei protocolli salvavita utilizzati dagli operatori sanitari. Lavora in partnership con istituzioni leader della sanità di tutto il mondo, come i dipartimenti di emergenza-urgenza, le cardiologie, le rianimazioni e le pediatrie.

L’area dell’emergenza-urgenza, tra tutte, - continua il dott. Cariani - è l’area che riceve il più alto numero di richieste di formazione da parte dei professionisti che devono aggiornare di continuo le loro conoscenze, le loro capacità e abilità. L’utilizzo nei corsi AHA di una metodica per la didattica basata soprattutto sulla simulazione avanzata degli scenari e focalizzata sul lavoro in team, permette la crescita professionale degli operatori e rende la qualità della formazione costante ed aggiornata. Migliorando la capacità di intervento in emergenza urgenza degli operatori si può ridurre la mortalità e gli eventi avversi intraospedalieri. Ritengo quindi che diventare un Training Center AHA riconosciuto a livello internazionale sia sicuramente un valore aggiunto alla qualità dell’offerta formativa interaziendale”.

*Comunicato congiunto a cura di Azienda USL-Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara

Azioni sul documento
archiviato sotto: ,

Seguici sui social

direttori

 
Strumenti personali