Tu sei qui: Home / Home Page / News / Poggio Renatico: in corso le azioni di monitoraggio della Struttura Socio Sanitaria e Case Famiglia

Poggio Renatico: in corso le azioni di monitoraggio della Struttura Socio Sanitaria e Case Famiglia

archiviato sotto:
pubblicato il 17/04/2020 17:57, ultima modifica 17/04/2020 17:58
L’Azienda USL ha coinvolto tutte le strutture nel controllo della diffusione dell’epidemia e messo in atto azioni di monitoraggio quotidiano delle condizioni cliniche degli ospiti e del trattamento farmacologico raccomandato.

Ferrara 17-04-2020. Nel comune di Poggio Renatico sono presenti una struttura socio sanitarie e alcune case famiglia che ospitano anziani, nelle quali già dalle settimane scorse sono stati identificati casi postivi al Covid 19. Al fine di contenere la diffusione del Virus  sono state immediatamente attivate le misure di prevenzione necessarie indicate dal dipartimento di sanità Pubblica, proprio per la popolazione fragile e a maggior rischio di evoluzione grave se colpita da COVID-19, ma anche perché tali strutture, così come altre comunità semichiuse, sono anche a maggior rischio di microfocolai epidemici. 

Inoltre, l’Azienda USL ha coinvolto tutte le strutture nel controllo della diffusione dell’epidemia e  messo in atto azioni di monitoraggio quotidiano delle condizioni cliniche degli ospiti e del trattamento farmacologico raccomandato.

Il Servizio di Igiene Pubblica dell’Azienda USL ha  notificato alle diverse strutture Socio sanitarie coinvolte le misure profilattiche da rispettare e quest’ultime hanno messo in campo interventi straordinari, proprio al fine di prevenire e ove possibile rallentare la diffusione epidemiologica in atto. 

Alla prima segnalazione di pazienti con sintomi suggestivi di COVID 19 è stata attuata precocemente l’attività di ricerca attiva di potenziali casi tra gli ospiti e tra gli operatori, attraverso i tamponi naso faringei, e richiesto quotidiano monitoraggio del rispetto delle disposizioni organizzative e sanitarie, come l’avvio di  misure per l’igiene degli operatori, ma anche un’ancora più attenta e rigorosa pulizia e sanificazione di tutti gli ambienti. Nei giorni scorsi, tutte le strutture sono state dotate di dispositivi di protezione individuale con particolare riguardo a quella dove risultavano i casi positivi.

Sono al contempo state messe in atto azioni di monitoraggio quotidiano delle condizioni cliniche degli ospiti nelle strutture, da parte dei medici, rivolte alla rilevazione dei parametri vitali e al trattamento farmacologico raccomandato per le persone affette da COVID 19.

Il sindaco Daniele Garuti afferma “nonostante la condizione di modesto impatto del contagio sul nostro territorio, siamo ben consapevoli della delicatezza della situazione e condividiamo le preoccupazioni, anche associate ai due decessi.  Assicuriamo  il nostro impegno nell’ affrontare con scrupolosa attenzione l’evoluzione dei contagi e la nostra collaborazione all’Azienda USL che fin da subito ci ha informati sulle molteplici azioni messe in campo per limitarne la diffusione  dell’epidemia”.

Azioni sul documento
archiviato sotto:
Strumenti personali