Tu sei qui: Home / Home Page / News / Le nuove generazioni e la sanità ferrarese: un progetto di comunicazione di servizi da parte dei giovani per i giovani

Le nuove generazioni e la sanità ferrarese: un progetto di comunicazione di servizi da parte dei giovani per i giovani

archiviato sotto:
pubblicato il 28/03/2018 16:57, ultima modifica 28/03/2018 16:57
il progetto degli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore Einaudi di Ferrara per parlare ai giovani attraverso i giovani

Proprio perché spesso chi parla ai giovani non è in linea con i loro veri bisogni di sapere e conoscere,  il progetto che vede partecipi gli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore Einaudi e Azienda Usl di Ferrara vuole diventare una nuova modalità di comunicazione realizzata dagli stessi giovani per parlare agli altri giovani.

Un progetto che grazie alle idee e capacità degli studenti dell’Istituto Luigi Einaudi, vuole proporre ma anche affrontare temi legati alla sanità e alla saluteLa salute in quanto patrimonio da salvaguardare e tutelare per tutta la vita e la “conoscenza” è la prima condizione necessaria. Un progetto che vede quindi coinvolti gli studenti dell’Indirizzo Tecnico Multimediale dell’Istituto e i professionisti sanitari dell’Azienda USL di Ferrara, per presentare e proporre i servizi sanitari ma anche per dare le giuste informazioni necessarie per mantenersi in salute e prevenire le malattie. Contributi di tipo tecnico-scientifico ma anche la possibilità di trattare argomenti e temi che possono avere caratteristiche di utilità ed attualità.

Soddisfazione e pieno appoggio da parte del direttore Generale dell’Azienda USL di Ferrara, Claudio Vagnini, per il nuovo progetto avviato con i giovani studenti dell’Istituto Einaudi di Ferrara. “I servizi e le news televisive realizzate dagli stessi studenti, per la nuova rubrica di EinaudiTG “Giovani e Adulti: Obiettivo Salute”  permetterà di veicolare un formato diverso di messaggio, rispetto a quanto abbiamo fatto fino ad ora come azienda sanitaria. Un nuovo modo di comunicare, diventa una necessità se si vuole parlare ai giovani. In questo caso grazie al loro contributo sarà più facile per noi raggiungere un maggior numero di giovani e meno giovani. Inoltre il coinvolgimento degli studenti, in un progetto di “comunicazione di servizi”, permetterà di allargare la partecipazione, promuovendo comportamenti preventivi e disporre di informazioni utili che possono essere trasmesse ai loro pari” . Molti cittadini per esempio conoscono marginalmente i servizi presenti nella Casa della salute di Ferrara, soprattutto i giovani” prosegue Vagnini, e con questo nuovo progetto comunicativo realizzato dalla Ausl e Istituto Einaudi permetterà un salto di qualità anche per la stessa azienda sanitaria”.

L’Azienda USL di Ferrara nel corso di questi anni ha posto sempre più una crescente attenzione al miglioramento della comunicazione e dell’informazione per incentivare a seguire sani stili di vita per la prevenzione di malattie croniche e per far conoscere i servizi sanitari presenti sul territorio locale e le modalità di accesso.  Partendo dal bisogno, di avere strumenti di comunicazione sempre più adeguati ai diversi target di pubblico, con particolare riferimento alle nuove generazioni, al fine di intercettare la loro domanda in ordine alla conoscenza e all’accesso ai servizi del sistema sanitario territoriale, è scaturita la firma di una convenzione che prevede la produzione, da parte degli studenti di un prodotto multimediale finalizzati alla conoscenza dei servizi offerti dall’Azienda sanitaria Locale e dalla “Casa della Salute - Cittadella S. Rocco” di Ferrara.  Il prodotto è pensato da giovani si rivolge ai giovani della città e del territorio, al fine di informarli dei servizi offerti dalla sanità territoriale provinciale e quelli presenti in città negli spazi dello storico Ospedale Sant’Anna di Corso Giovecca e di sensibilizzarli sull’importanza che tali servizi rivestono per i cittadini, in generale, e, in particolare, per la loro fascia d’età”.

Grande soddisfazione anche da parte della Dirigente scolastica dell’Istituto Einaudi di Ferrara, Isabella Fedozzi, per l’avvio del rapporto di collaborazione con l’Azienda Usl “per gli studenti dell’Einaudi si tratta di sperimentare una situazione ben più complessa e arricchente del semplice stage in azienda. Essi infatti si trovano a vivere la responsabilità e la sfida creativa di ricevere una vera e propria commissione dall’esterno e di rispondere alle richieste di un committente “ad alta complessità”, trattandosi di un’istituzione pubblica cui sono demandati compiti di presidio, di tutela e di cura del bene più prezioso costituito dalla salute pubblica. Con questa iniziativa l’Azienda Unità Sanitaria Locale di Ferrara dimostra un’esemplare fiducia e sensibilità verso il mondo della scuola, considerato non solo come destinatario di messaggi informativi in materia di prevenzione  e formazione sanitaria, bensì come partner nella complessa e delicata materia della comunicazione istituzionale, scegliendo di aprire la strada ad un’innovativa modalità che chiama in causa le nuove generazioni quali attori creativi della comunicazione a loro stessi dedicata”

Chiara Benvenuti, direttrice del Distretto Centro Nord e responsabile della Casa della Salute di Ferrara ha infatti evidenziato come “partendo dall’esperienza del TG, proprio per la necessità di dare una continuità al processo di comunicazione per orientare  e responsabilizzare le nuove generazioni si è proposta la realizzazione di uno spot mirato alla Casa della salute Cittadella S. Rocco che diventerà patrimonio di tutta la comunità ma che avrà un valore ancora più importante in quanto prodotto nato dagli stessi cittadini”.

 

Azioni sul documento
archiviato sotto:
Strumenti personali