Tu sei qui: Home / Home Page / News / La Neuropsichiatria Infantile si tinge bianco azzurro

La Neuropsichiatria Infantile si tinge bianco azzurro

pubblicato il 28/05/2019 11:48, ultima modifica 28/05/2019 11:48
Bambini, famiglie ed operatori ospiti della SPAL per un giorno

spal UONPIA 3Venerdì 24 maggio, nel pomeriggio, un gruppo di bambini seguiti dalla Neuropsichiatria infantile (UONPIA) accompagnati dai genitori e da alcuni operatori, sono stati invitati a partecipare a parte dell'allenamento della SPAL, squadra di calcio di serie A di Ferrara.

All'incontro hanno preso parte una quarantina di giovanissimi seguiti dal servizio e provenienti dalle diverse sedi della provincia, con età e disturbi funzionali differenti, ma tutti appassionati di calcio e amanti della squadra della nostra città. Alcuni dei bambini hanno partecipato a questa esperienza come "premio incentivante" alle attività riabilitative che già svolgono a UONPIA (gruppo Coping Power), altri come spinta motivazionale. 

L'evento ha previsto una prima parte in tribuna per assistere all'allenamento ed una seconda di incontro con i giocatori. Alcuni bambini si sono fatti autografare le magliette, altri hanno fatto selfie con i calciatori, il tutto in un clima di festa rallegrato anche dalla presenza dei volontari-clown di Vola nel Cuore, che sono stati presenti per tutto il tempo distribuendo gadget ai nostri bambini e facendo bellissime magie.

Per ringraziare la società dell'ospitalità ricevuta, i piccoli ospiti, le famiglie e gli operatori hanno consegnato alla Spal un dono molto prezioso: un quaderno in cui sono stati tradotti i cori della Spal in immagini attraverso il metodo della Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA), realizzato dalla logopedista esperta in traduzioni in CAA e in Disturbi Comunicativi Complessi Valentina Buriani. Un gesto apprezzato moltissimo, oltre che dai giocatori, dal team manager e dal mister.

Questa trasformazione del testo in immagini, infatti, consente ai bambini con disturbi comunicativi complessi, di "leggere" i cori che si cantano allo stadio, senza dover ricorrere all'uso del testo, ma attraverso la lettura di immagini che diventano simboli. La traduzione è stata possibile grazie all'utilizzo di un particolare software chiamato SIMWRITER e rientra tra le varie donazioni fatte nel 2018 alla Neuropsichiatria infantile da parte dell'Associazione Vola nel Cuore. Ciò a dimostrazione del fatto che le donazioni ricevute sono molto utilizzate nelle attività quotidiane del servizio perché consentono il raggiungCoro SPAL CAAimento di obiettivi altrimenti non raggiungibili. 

I cori SPAL CAA   

Azioni sul documento
Strumenti personali