Tu sei qui: Home / Home Page / News / Guida Sicura in ambulanza, riprendono i corsi di formazione

Guida Sicura in ambulanza, riprendono i corsi di formazione

archiviato sotto: ,
pubblicato il 11/05/2021 14:30, ultima modifica 11/05/2021 14:31
A partire dal mese di maggio ripartono i corsi di guida in sicurezza sospesi a seguito dell’emergenza Covid. La formazione è organizzata dal personale dal servizio interaziendale formazione ed aggiornamento ed è pensata per il personale AUSL e del privato accreditato che opera nel trasporto e soccorso infermi.

La ripresa è stata possibile grazie al supporto del Comune di Copparo, che ha concesso l’utilizzo a titolo gratuito del parcheggio - area sosta camper in Via Michelangelo, situata a poca distanza dal centro urbano. La possibilità di usufruire di questa area consentirà di recuperare i corsi sospesi e di aggiornare le competenze del personale addetto al servizio dei trasporti in ambulanza, così da garantire prestazioni di qualità e in sicurezza.

"Abbiamo fornito immediatamente la nostra disponibilità, a fronte della richiesta dell’AUSL di Ferrara – riferisce il sindaco copparese, Fabrizio Pagnoni -. Si tratta di un passaggio importante, vista la tematica delicata, che per di più si inserisce in un periodo complesso, in cui vi è necessità di costante presenza e di grande impegno da parte del personale soccorritore, al quale dobbiamo grande gratitudine. La nostra dunque vuole essere una dimostrazione concreta di convinta collaborazione. Ci rende inoltre orgogliosi poter contribuire, per parte nostra, a un servizio fondamentale rivolto al territorio provinciale".

La riorganizzazione degli spazi interni alla cittadella di San Rocco - e la collocazione delle postazioni militari impegnate nella logistica dello screening dei tamponi orofaringei – ha, infatti, temporaneamente occupato il piazzale utilizzato fino al 2020 per la formazione dei corsi di guida sicura.

Secondo la direttrice generale Azienda USL Ferrara Monica Calamai “La dimostrazione che anche in un’emergenza sanitaria come quella in corso, la sicurezza di operatori e pazienti rimane al centro dell’attenzione. Teniamo così alta la guardia sul tema del contenimento della pandemia senza sacrificare gli altri servizi sanitari, socio sanitari ed assistenziali.

La formazione non solo rimane protagonista, ma diviene uno dei settori in cui trova espressione il senso di collaborazione tra istituzioni della Pubblica Amministrazione. Ribadendo così l’impegno a mantenere la persona al centro dei servizi: sia essa professionista o utente”.

I corsi di guida in sicurezza sono obbligatori, così come prevede la Deliberazione della Giunta Regionale “Requisiti per l’accreditamento delle Strutture di soccorso e trasporto infermi” (n. 44 del 26 gennaio 2009). Nello specifico la legislazione prevede per l’autista soccorritore, oltre la formazione prevista per l’attività di soccorso, il possesso della formazione anche per la guida sicura per un totale, non inferiore a 10 ore all’anno, così come per il mantenimento delle competenze (retraining) nella guida in sicurezza, di altre 10 ore di formazione teorico pratiche sulla guida sicura ogni anno.

Comunicato stampa congiunto con il Comune di Copparo

Azioni sul documento
archiviato sotto: ,
Guardia medica turistica

 

direttori

 
Strumenti personali