Tu sei qui: Home / Home Page / News / "Gli ostacoli non esistono": t-shirt solidali per donare una carrozzina bariatrica all'ospedale di Cento

"Gli ostacoli non esistono": t-shirt solidali per donare una carrozzina bariatrica all'ospedale di Cento

archiviato sotto: ,
pubblicato il 11/08/2021 09:10, ultima modifica 11/08/2021 09:10
“Gli ostacoli non esistono”. Anche e soprattutto quando si parla di solidarietà. Una importante dimostrazione arriva dall’ospedale di Cento dove, grazie a una donazione nell’ambito dell’iniziativa “Io sostengo l’Azienda USL di Ferrara”, è stata acquistata una carrozzina bariatrica a disposizione degli utenti obesi o in sovrappeso.

La dotazione di questa speciale sedia a rotelle pieghevole è stata possibile grazie al contributo dell’imprenditore e stilista centese Paolo Atti che ha voluto sostenere l’ospedale della sua città devolvendo il ricavato di un’iniziativa tra moda e solidarietà.

Una parte degli incassi legati alla vendita della t-shirt recante uno dei suoi marchi storici, “Gli ostacoli non esistono” prodotta da “Barboni di lusso”, è stata infatti devoluta al “Santissima Annunziata” per l’acquisto di una carrozzina bariatrica da collocare all’ingresso principale dell’ospedale di Cento.

Grazie alla sua portata fino a un peso massimo di 200 chili, rappresenta un ausilio necessario per migliorare la mobilità e il comfort delle persone sovrappeso con problemi di deambulazione e per facilitarne il trasporto all’interno dei percorsi ospedalieri del “Santissima Annunziata”.

Paolo Atti con la maglietta benefica.jpegLa maglietta è nata nel 2011 ma è stata rimessa in vendita quest’anno, a dieci anni dalla sua invenzione, perché il messaggio di non lasciarsi abbattere dagli ostacoli della vita è diventato uno slogan ancora più forte durante la pandemia” spiega Atti che ha raccolto 475 euro per “rendere onore a chi combatte in prima linea e dare coraggio a tutti noi per affrontare il  lockdown e superare tutti gli ostacoli legati a questa pandemia”.

L’emergenza Covid ha dimostrato, ancora una volta, il cuore grande e generoso della comunità centese che, dall’inizio della pandemia ad oggi, non ha risparmiato il proprio contributo a supporto delle attività sanitarie per fronteggiare l’emergenza” dichiara la direttrice del Distretto Ovest Anna Maria Ferraresi che fin da subito ha apprezzato e avvallato l’iniziativa. Doverosi quindi i “ringraziamenti sinceri al  signor Atti e in generale a tutti i donatori che con profonda sensibilità hanno deciso di sostenere l’azienda sanitaria in questo momento così difficile”.

Azioni sul documento
archiviato sotto: ,

Seguici sui social

direttori

 
Strumenti personali