Tu sei qui: Home / Home Page / News / Dal 6 gennaio, la campagna vaccinale contro il Covid -19 nel territorio di Ferrara è attiva anche per gli ospiti e gli operatori delle strutture residenziali per Anziani

Dal 6 gennaio, la campagna vaccinale contro il Covid -19 nel territorio di Ferrara è attiva anche per gli ospiti e gli operatori delle strutture residenziali per Anziani

archiviato sotto:
pubblicato il 07/01/2021 09:53, ultima modifica 07/01/2021 09:53
La prima struttura coinvolta è la Casa Residenza per Anziani CIDAS Mantovani a Copparo. La somministrazione dei vaccini è iniziata questa mattina alle 9 ed è proseguita per l’intera giornata. La prima a essere vaccinata la Signora Vilbene Sivieri di 90 anni, ospite della Casa Residenza Mantovani dal 2018 e originaria di Copparo. A seguire sono stati vaccinati 67 ospiti, fra cui l’ospite più anziana vaccinata ha 101 anni.

Ferrara, 06-01-2021. L’organizzazione della giornata di vaccini è stata possibile grazie ad un lavoro congiunto tra AUSL Ferrara, l’Ente gestore CIDAS e tutte le famiglie degli ospiti. Inoltre Il Medico della struttura, volontariamente, si è messo a disposizione della campagna vaccinale interna, a ulteriore garanzia e sicurezza per tutti gli ospiti.

“L’esperienza di oggi è ancora più rilevante, essendo la Casa Residenza per Anziani CIDAS Mantovani la prima Struttura per Anziani interessata nel piano delle vaccinazioni Covid 19 – Franco Romagnoni, direttore Attività Socio-Sanitarie dell’Azienda USL sottolinea poi -  le procedure messe a punto in questa giornata saranno infatti  lo standard di esercizio per tutte le altre 154 strutture che seguiranno, già a partire dalla giornata di domani”.

A evidenziare l’importanza della giornata hanno partecipato il Direttore Generale dell’Azienda USL di Ferrara, Monica Calamai, il Direttore Sanitario Emanuele Ciotti e il Direttore Attività Socio Sanitarie Franco Romagnoni.

 “Le strutture per anziani sono un luogo delicato delle nostre Comunità ed è indispensabile occuparsene in modo prioritario - Monica Calamai, direttore generale prosegue - per questo ci teniamo a sottolineare che oltre il 90% degli operatori hanno aderito alla vaccinazione, segno del grande senso di responsabilità che hanno dimostrato a tutela loro, degli ospiti e della comunità tutta”.

“Come operatori e operatrici dei servizi socio assistenziali cogliamo il valore e la responsabilità di essere tra le prime categorie che possono accedere alla campagna vaccinale. Ogni giorno – insieme ad AUSL e a tutte le Autorità Competenti - siamo impegnati in un lavoro delicatissimo, perché siamo Persone che si prendono cura di altre Persone, le più fragili. Il vaccino è quindi per noi una grande opportunità perché vogliamo che le nostre Case Residenza per anziani, tutte le Strutture per disabili e ogni servizio che gestiamo siano un luogo sicuro.”
Con queste parole Daniele Bertarelli, Presidente della Cooperativa CIDAS ha ringraziato gli operatori sanitari e i propri operatori.

Contenuti correlati
FOTO_3
FOTO_4
FOTO_7
Azioni sul documento
archiviato sotto:
Strumenti personali