Tu sei qui: Home / Home Page / News / Copparo: visita alla Casa della Salute della Direttrice Generale Ausl Calamai

Copparo: visita alla Casa della Salute della Direttrice Generale Ausl Calamai

pubblicato il 25/09/2020 16:10, ultima modifica 25/09/2020 16:10
Sopralluoghi alla farmacia e camera mortuaria con Sindaco Pagnoni e i dirigenti di Patrimonio e Gecim

Copparo, 25-09-2020. La direttrice generale dell’Azienda Usl, Monica Calamai, ha accolto l’invito del sindaco Fabrizio Pagnoni a tornare a Copparo, dopo la prima visita di insediamento alla Casa della Salute Terre e Fiumi.

Con la neo direttrice e il direttore del Distretto Centro Nord, Renato Cardelli, sono state approfondite diverse tematiche relative alla struttura sanitaria copparese, che serve un più ampio bacino territoriale. A seguire, è stato condotto un sopralluogo all’interno dell’Ospedale di Comunità, insieme a Dario Bigoni, amministratore unico di Patrimonio, e a Silvia Buzzoni, amministratore unico di Gecim.

In particolare l’attenzione si è soffermata sulla farmacia e sulle problematiche di accesso, legate a evidenti barriere architettoniche. Una questione annosa che, in attesa della conclusione dei lavori della nuova sede di erogazione farmaci, ha incontrato ostacoli nella individuazione di uno spazio temporaneo per la difficoltà di reperire locali idonei da adibire a magazzino refrigerato.

Una seconda ispezione è stata effettuata alla Camera Mortuaria, dove sono state verificate alcune problematiche che permangono, nonostante la recente esecuzioni di lavori di riqualificazione da parte dell’Ausl, e che sono imposte dalle misure legate all’emergenza sanitaria.

«È emersa chiaramente l’intenzione condivisa di definire soluzioni adeguate – riferisce il sindaco Pagnoni -. Sono molto soddisfatto di rilevare questa unità di intenti, volta a fornire risposte e servizi alla comunità, soprattutto in un periodo delicato come quello che stiamo vivendo. Ringrazio dunque la direttrice Calamai e il direttore distrettuale Cardelli per la grande disponibilità e l’apertura al territorio».

Azioni sul documento
Strumenti personali