Tu sei qui: Home / Home Page / News / Cittadella della Salute “San Rocco” di Ferrara: terminati i lavori all’impianto d’illuminazione del viale principale interno

Cittadella della Salute “San Rocco” di Ferrara: terminati i lavori all’impianto d’illuminazione del viale principale interno

pubblicato il 03/11/2020 14:56, ultima modifica 03/11/2020 14:56
Proseguono gli interventi dell’Azienda Usl per rinnovare gli impianti della Casa della Salute “Cittadella San Rocco” di Ferrara per la maggiore sicurezza di utenti e operatori e per migliorarne efficienza tecnologica complessiva e riduzione dei consumi.

Ferrara, 03-11-2020. Proseguono gli interventi dell’Azienda Usl per rinnovare gli impianti della Casa della Salute “Cittadella San Rocco” di Ferrara per la maggiore sicurezza di utenti e operatori e per migliorarne efficienza tecnologica complessiva e riduzione dei consumi.

Le fonti luminose, l’impianto d’illuminazione dell’area esterna e del viale interno principale della Cittadella della Salute San Rocco rientrano in queste azioni e con un primo intervento, ad oggi, sono stati sostituiti circa la metà dei corpi illuminanti esterni su palo con una spesa di trentamila euro.

100 globi ai vapori di mercurio (materiale non più in commercio, in quanto non coerente con le normative attuali) sono stati sostituiti da altrettanti globi a led, con schermatura sulla sommità per eliminare l’illuminamento verso l’alto ed evitare l’inquinamento luminoso, il tutto conservando i pali esistenti e conseguendo un risparmio energetico di oltre il 50%.

L’operazione di riqualificazione per l’Arch. Giovanni Peressotti, direttore del Servizio Comune Tecnico Patrimoniale è “un importante tassello del più ampio progetto dell’Azienda Usl per migliorare tutta la Cittadella San Rocco  e restituire alla città ed ai ferraresi una moderna struttura sanitaria e di servizi sociali adeguata alle mutate esigenze dei tempi. Un intervento che ha permesso, infatti, la riduzione dei consumi elettrici, l’aumento dell’efficienza luminosa, la riduzione dell’inquinamento luminoso e che nel corso del 2021 si completerà con la sostituzione dei rimanenti corpi illuminanti del vecchio tipo”.

Per ridurre l’impatto ambientale causato da tecnologie poco efficienti che consumano grandi quantità di energia, anche l’Italia ha adottato la progressiva messa al bando di questi prodotti da parte dell’Unione Europea che con la Direttiva del 2009 ha decretato il divieto d’immissione sul mercato di lampade a vapori di mercurio obbligando di fatto la sostituzione dell’impianto per impossibilità di reperimento dei ricambi.

Azioni sul documento
Strumenti personali