Tu sei qui: Home / Home Page / News / Archivio News / Ospedale di Cento: gli Ortopedici dello IOR di Bologna e di Cento insieme in sala operatoria per le nuove tecniche miniinvasive di correzione per l’alluce valgo

Ospedale di Cento: gli Ortopedici dello IOR di Bologna e di Cento insieme in sala operatoria per le nuove tecniche miniinvasive di correzione per l’alluce valgo

archiviato sotto:
pubblicato il 17/05/2017 15:40, ultima modifica 17/05/2017 15:41
Due gli interventi chirurgici effettuati nei giorni scorsi con tecniche miniinvasive che hanno visto la presenza in sala operatoria anche dei professionisti dello IOR di Bologna.

Gli interventi di chirurgia con  le nuove tecniche miniinvasive di correzione per l’alluce valgo in uso all’Ospedale di Cento sono stati svolti dall’ortopedico dott. Furio Mazzotti dell'equipe guidata dal  dott.  Giorgio Massini, direttore dell'Ortopedia - Traumatologia dell'Ospedale SS.ma Annunziata di Cento, con la partecipazione della dr.ssa  Isabella Andreoli, dell’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna. La dr.ssa Andreoli infatti ha partecipato agli interventi per valutare l'utilizzo della medesima tecnica anche per l'Istituto Ortopedico Rizzoli.

Il primo intervento è stato effettuato sull’alluce valgo dove è stata associata la correzione con tecnica miniinvasiva - osteotomie e tenotomie- alla osteotomia metatarsale a cielo aperto.

Il secondo intervento ha riguardato una correzione totalmente miniinvasiva - osteotomie e tenotomie - per alluce valgo interfalangeo e deformazione a “bunionette” del quinto dito.

Siamo davvero soddisfatti per i risultati ottenuti operando in questo modo -  commenta Giorgio Massini, Direttore dell’Ortopedia di Cento – La metodica di correzione per alluce valgo con tecnica miniinvasiva che viene effettuata all’Ospedale di Cento ha permesso infatti di migliorare  nel nostro servizio i risultati clinici dei nostri pazienti ed ha permesso di evitare il ricovero del paziente che viene operato. Il paziente viene accolto in Day Surgery o a livello ambulatoriale e viene dimesso nella stessa giornata. Tutto questo è però possibile grazie anche alla collaborazione dell’equipe di anestesia guidata da Marina Malagodi, Direttore dell'Unità Operativa di  Anestesia-Rianimazione e Terapia intensiva,  che  ci permette di  effettuare questi interventi con anestesia tronculare e locale.

Per il nostro gruppo di lavoro questa è stata un’importante esperienza  e spero ci possano essere altre occasioni di collaborazione. Il confronto con altri colleghi che operano nello stesso settore, ma in contesti diversi, è sempre necessario e fondamentale per mantenere alti i livelli della qualità degli interventi. 

Azioni sul documento
archiviato sotto:
Strumenti personali