Tu sei qui: Home / Home Page / News / Archivio News / L'appropriatezza? Significa "fare centro"

L'appropriatezza? Significa "fare centro"

archiviato sotto:
pubblicato il 02/10/2015 16:25, ultima modifica 02/10/2015 16:26
A Cona una giornata di aggiornamento focalizzata sui temi dell’appropriatezza e delle best practice per garantire ai pazienti un miglior percorso

La definizione migliore per il termine appropriatezza? Significa “fare centro”, colpire il bersaglio. E’ quanto emerge dalla giornata di studi in programma oggi (venerdì 2 ottobre 2015 ndr) a Cona dedicata alla “Appropriatezza degli esami di laboratorio”.
Una giornata di aggiornamento focalizzata sui temi dell’appropriatezza e delle best practice per garantire ai pazienti un miglior percorso. Tutti i professionisti hanno sottolineato l’importanza fondamentale dell’ascolto del paziente (anamnesi) e dell’osservazione tramite l’esame obiettivo.
Da qui infatti si deve partire per una corretta richiesta di esami di laboratorio - anche per il paziente più critico - ciò al fine di evitare ridondanze (tecnicamente over-diagnosi ed over-treatment) ma, soprattutto, di ottenere informazioni in grado di assicurare un reale valore aggiuntivo al quadro clinico. L’iniziativa coinvolge medici specialisti delle branche più critiche (pediatria, reumatologia, dermatologia per citarne alcune) e medici di medicina generale, riconosciuti come principali riferimenti dei pazienti sia nella diagnosi precoce sia nella gestione dei pazienti cronici.
“Lavoriamo insieme per trovare soluzioni - sottolinea Andrea Zamboni, medico di medicina generale - all'insegna dell'empowerment del paziente, sempre più autonomo e intenzionato a negoziare la cura. La principale prevenzione del medico di medicina generale è la quaternaria, ovvero evitare la medicalizzazione eccessiva ed inutile. Passa attraverso la condivisione tra professionisti e cittadini. Un modello etico è la slow medicine: medicina sobria e rispettosa”.

“I messaggi della giornata sono essenzialmente due - afferma Massimo Gallerani, Presidente della società Medica Chirurgia di Ferrara - il primo è l’aggiornamento dei professionisti rispetto alle metodologie, secondo le linee guida nazionali ed internazionale, in grado di fornire indicazioni importanti alle branche specialistiche sugli esami di laboratorio. Il secondo è connesso all’utilizzo di strumenti informatici e banche dati”. Da almeno sei anni le due Aziende Sanitarie di Ferrara hanno consolidato una modalità di lavoro su progetti regionali e nazionali allo scopo di potenziare gli strumenti in dotazione ai medici in fase diagnostica,  la “cassetta degli attrezzi” per intenderci. E’ nata la Banca Unica provinciale, dove vengono archiviati tutti gli esami di laboratorio di Ferrara e provincia e, con fondi provenienti da progetti provinciali e nazionali, è stato redatto il documento sulla tempistica di laboratorio che indaga quando la ripetizione di un esame è corretta e quando invece non lo è.

Su questo impianto lavora Prometeo, il software che interroga la banca dati provinciale e fornisce al medico informazioni al medico proscrittore circa la correttezza della tempistica dell’esame. Se l’esame è già in banca dati e secondo la tempistica di laboratorio è aggiornato, è il professionista che decide se ripetere o no l’esame, secondo ciò che è più appropriato per il percorso terapeutico.
“Nessuna imposizione amministrativa sul medico - sottolinea Gallerani - il valore della nostra professionalità sta proprio in questa capacità di decidere cosa è più appropriato e cosa meno secondo il quadro clinico”. Sempre più, quindi, una medicina sulle evidenze, sulle esperienze e delle best practice.

Il software è già in uso nei dipartimenti medici di Azienda USL e Azienda Ospedaliero-Universitaria e sarà progressivamente inserito nelle altre branche, adattandolo alle differenti specificità delle unità operative. Le azioni messe in campo negli anni sull’appropriatezza stanno dando buoni risultati: i dati raccolti infatti confermano un miglioramento dell’appropriatezza da parte dei medici.

Uffici Stampa

Azienda USL di Ferrara
Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara

Azioni sul documento
archiviato sotto:
Strumenti personali