Tu sei qui: Home / Home Page / News / Archivio News / Il 118 scende in piazza

Il 118 scende in piazza

archiviato sotto:
pubblicato il 19/10/2017 13:55, ultima modifica 19/10/2017 13:55
Appuntamento Sabato 21 ottobre 2017 dalle 10 a Ferrara in Piazza Municipale per imparare insieme ai professionisti del soccorso le semplici manovre del massaggio cardiaco

“Per salvare una vita metti le mani sul cuore” è questo il messaggio lanciato dall’Azienda USL di Ferrara con l'iniziativa IL 118 SCENDE IN PIAZZA, in programma sabato 21 ottobre dalle 10 a Ferrara in Piazza Municipale, per promuovere il massaggio cardiaco tra la popolazione.

118 Scende in Piazza Municipale 22 Ottobre ore 10

Nella settimana "Viva!" dedicata alla rianimazione cardiopolmonare, l’Azienda organizza questo appuntamento adottando lo stesso format utilizzato gli anni precedenti: durante la giornata di sabato rappresentanti ed autorità del Comune di Ferrara, sportivi e cittadini saranno invitati a partecipare ad una breve esercitazione sulle tecniche del massaggio cardiaco su manichini, con la supervisione degli istruttori del 118, a disposizione per fornire informazioni sull'arresto cardiaco e su come affrontarlo.

Parteciperanno alle esercitazioni nel corso della mattinata gli atleti della 4 Torri Volley di Ferrara ed i maestri di arti marziali del Fighter Team, esibendosi in alcune entusiasmanti performance. All’evento non potevano mancare i “Doors to ballons” i cardiologi ideatori, insieme all’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara, della “Ambulance Dance - La canzone salvavita”. A ravvivare la giornata è prevista, inoltre, nel pomeriggio, l’esibizione degli studenti del Conservatorio Statale di Musica "G. Frescobaldi" cittadino.

Conoscere e saper eseguire le manovre che possono salvare la vita è fondamentale: manovre semplici, sicure, che chiunque - anche senza una preparazione sanitaria specifica - è in grado di attuare, quando è testimone di un arresto cardiaco.

Secondo l’Italian Resuscitation Council in Europa l’arresto cardiaco colpisce ogni anno più di 500.000 persone, iniziando la rianimazione cardiopolmonare (RCP) prima dell’arrivo dell’ambulanza, le possibilità di sopravvivenza raddoppiano o triplicano.

Azioni sul documento
archiviato sotto:
Strumenti personali