Tu sei qui: Home / Home Page / News / Archivio News / Al via la formazione per il “Primary Nursing” nelle degenze ospedaliere dell’AUSL di Ferrara

Al via la formazione per il “Primary Nursing” nelle degenze ospedaliere dell’AUSL di Ferrara

archiviato sotto:
pubblicato il 23/10/2015 16:10, ultima modifica 23/10/2015 16:10
50 professionisti, tra coordinatori ed infermieri dell’Azienda Unità Sanitaria Locale in aula per prendere parte all’avvio del progetto di implementazione del modello “Primary Nursing” basata sul modello dell’infermiere di riferimento

Nelle giornate del 23 e 24 ottobre 2015 all’AUSL Ferrara ha avuto avvio il progetto formativo a supporto dell’implementazione modello assistenziale Primary Nursing, che prevede la presa in carico del paziente da parte di un singolo infermiere, il quale diventa, di fatto, operativamente responsabile del percorso assistenziale dell’ammalato 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per tutta la durata della degenza.

E’ prevista una programmazione formativa di 28 ore in modalità interattiva e successive formazioni sul campo che precederanno l’avvio della fase pilota che partirà nel 2016.
L’avvio del progetto formativo fa seguito ad una visita da parte di una delegazione ferrarese all’Ospedale “Degli Infermi” di Biella  lo scorso maggio e a due convegni svolti nel corso del 2014. L’ Azienda Sanitaria Locale di Biella, infatti, è stata tra le prime in Italia ad approntare questo modello.

Per questo motivo una delegazione di docenti dell’Asl di Biella: Claudia Gatta, coordinatore infermieristico del Dipartimento di Medicina dell’ASL BI, e Fabio Bertoncini, infermiere facilitatore del modello Primary Nursing hanno presentato il percorso di implementazioni e il relativo miglioramento dei principali esiti assistenziali che il modello comporta.
Hanno aperto i lavori nella mattinata di venerdì 23 Annamaria Ferraresi, direttore del servizio interaziendale formazione e aggiornamento e componente del team di progetto, Silvano Nola, direttore dipartimento assistenza ospedaliera aziendale e Sandro Arnoffi, Ppesidente del collegio IPASVI di Ferrara. L’obiettivo delle due giornate è quello di costituire una rete di infermieri e coordinatori assistenziali facilitatori del modello che coinvolgerà tutti gli stabilimenti ospedalieri dell’AUSL  Ferrara: Ospedale del Delta a Lagosanto, Ospedale SS. Annunziata a Cento e Mazzolani Vandini di Argenta.

Marika Colombi, responsabile assistenziale del dipartimento medico e chirurgico della direzione infermieristica e tecnica ospedaliera aziendale, commenta: “Ciò che abbiamo visto all’Ospedale  “Degli Infermi” di Biella ci ha reso consapevoli del fatto che il modello è applicabile ed estendibile a tutti i reparti ospedalieri per questo abbiamo costituito un team di progetto per procedere verso l’implementazione di questo innovativo modello di assistenza infermieristica”

Azioni sul documento
archiviato sotto:
Strumenti personali