Tu sei qui: Home / Home Page / News / Archivio News / “GIOVANI E ADULTI: OBIETTIVO SALUTE!”

“GIOVANI E ADULTI: OBIETTIVO SALUTE!”

archiviato sotto:
pubblicato il 16/11/2017 12:35, ultima modifica 16/11/2017 12:34
La nuova rubrica di StudenTG per parlare di salute e sanità insieme con i giovani. Un progetto realizzato con la collaborazione di Einaudi e AUSL Ferrara. Nel primo Special si parlerà della Casa della Salute Cittadella S. Rocco di Ferrara. Il servizio su Youtube al link https://www.youtube.com/watch?v=4wV4BYqEa1Y

Ferrara 16-11-2017. “Giovani e Adulti: Obiettivo Salute” è la nuova rubrica di StudenTGrealizzata dagli studenti dell’Istituto Luigi Einaudi di Ferrara, in collaborazione con l’Azienda USL di Ferrara e mirata ai temi della salute. La nuova rubrica ha lo scopo di presentare e far conoscere i servizi sanitari presenti nella provincia di Ferrara, ma diventa anche uno spazio per affrontare temi di reale interesse per i giovani. Proprio perché spesso chi parla ai giovani non è in linea con i loro veri bisogni di sapere e conoscere, la nuova rubrica è realizzata dagli stessi giovani per parlare ai loro coetanei.

Il servizio pubblicato sul canale YouTube https://www.youtube.com/watch?v=4wV4BYqEa1Y e

sul sito dell’Azienda USL di Ferrara www.ausl.fe.it   nella sezione “In Evidenza”

Un progetto che grazie alle idee e capacità degli studenti dell’Istituto Luigi Einaudi, vuole proporre ma anche affrontare temi legati alla sanità e alla saluteLa salute in quanto patrimonio da salvaguardare e tutelare per tutta la vita e la “conoscenza” è la prima condizione necessaria. Un progetto che vede quindi coinvolti gli studenti dell’Indirizzo Tecnico Multimediale dell’Istituto e i professionisti sanitari dell’Azienda USL di Ferrara, per presentare e proporre i servizi sanitari ma anche per dare le giuste informazioni necessarie per mantenersi in salute e prevenire le malattie. Contributi di tipo tecnico-scientifico ma anche la possibilità di trattare argomenti e temi che possono avere caratteristiche di utilità ed attualità.

Il primo Special è dedicato alla Casa della salute di Ferrara “Cittadella S. Rocco”. Come si è trasformata la struttura sanitaria di Corso Giovecca, quali servizi propone e a chi sono rivolti, sono questi solo alcuni dei temi che saranno presentati nel servizio, realizzato con la collaborazione degli operatori sanitari che operano nella Casa della salute Cittadella S. Rocco. Lo Special, infatti, grazie al contributo dei diversi operatori – direttore del distretto Centro Nord, coordinatrice dell’attività di specialistica ambulatoriale e coordinatrice del servizio di assistenza domiciliare - presenta le modalità di presa in carico dei cittadini con problemi di salute e l’attività di assistenza sanitaria al domicilio del paziente. Scopo della Casa della Salute è infatti riuscire a proporre servizi per persone con patologie croniche che però possono mantenere una vita normale al loro domicilio e non rischiare ripetuti ricoveri ospedalieri. L’obiettivo dello Special è infatti fornire informazioni sulla Casa della salute, quali sono le sue specificità e a far conoscere ai cittadini come si   integra, attraverso i diversi percorsi di assistenza,  con gli ospedali presenti nella provincia ferrarese.

Soddisfazione e pieno appoggio da parte del direttore Generale dell’Azienda USL di Ferrara, Claudio Vagnini, per il nuovo progetto avviato con i giovani studenti dell’Istituto Luigi Einaudi di Ferrara che presenta le attività dell’Azienda USL di Ferrara e la sua Mission in occasione dell’avvio della nuova rubrica “Giovani e adulti: obiettivo salutedi StudenTG.

“ I servizi e le news televisive realizzate dagli stessi studenti coordinati dal Prof.Pietro Benedetti, in collaborazione con il nostro Ufficio Stampa, permetterà di veicolare un formato diverso di messaggio, rispetto a quanto abbiamo fatto fino ad ora come Azienda Sanitaria. Un nuovo modo di comunicare, diventa una necessità se si vuole parlare ai giovani. In questo caso grazie al loro contributo sarà più facile per noi raggiungere un maggior numero di giovani e meno giovani. Inoltre il coinvolgimento degli studenti, in un progetto di “comunicazione di servizi”, permetterà di allargare i confini della partecipazione, promuovendo comportamenti preventivi primari, importanti per gli stessi giovani per mantenere buone condizioni di salute, ma anche di poter disporre di notizie e informazioni utili che possono essere trasmesse e passate in un sistema di relazioni  che possono migliorare anche la qualità dei servizi dell’Azienda USL”.

Azioni sul documento
archiviato sotto:
Strumenti personali