Tu sei qui: Home / Home Page / News / Archivio News / 2014 / Un nuovo Ecocardiografo per il SS. Annunziata di Cento

Un nuovo Ecocardiografo per il SS. Annunziata di Cento

pubblicato il 19/12/2014 17:15, ultima modifica 19/12/2014 17:35
Un importante contributo da Fondazione Cassa di Risparmio di Cento e da CENTO%CUORE per implementare la strumentazione sanitaria della struttura

 

ecocardiogafo_manfredini.jpgUn importante donazione rivolta all’Ospedale SS. Annunziata, che vede coinvolte più forze locali in diverse forme, ma in  completa sinergia – Fondazione Carice e Associazione CENTO%CUORE- per un unico obiettivo: rafforzare il sistema di tecnologie da mettere a disposizione dei cittadini che hanno necessità dei servizi ospedalieri locali. Nel concreto è quanto è stato fatto con la consegna al servizio di Cardiologia di un nuovo Ecocardiografo portatile di ultima generazione e completo di tutti gli accessori che permette di eseguire non solo ecografie ma anche eco-transesofagee al letto del paziente.

Il Direttore Generale dell’Azienda USL, Paolo Saltari, presente al momento della donazione ha voluto ringraziare i soci dell’Associazione Cento%Cuore e Fondazione Carice per l’impegno e l’attenzione dimostrata. “Un impegno economico rilevante, se si pensa che la strumentazione raggiunge il valore economico di 50 mila Euro, che permetterà di migliorare sempre più l’offerta di servizi all’interno dell’Ospedale di Cento. Un Ospedale che sta cambiando la sua immagine, non solo da un punto di vista strutturale e tecnologico, ma anche grazie alla presenza di professionisti molto qualificati. Quindi ben vengano le strumentazioni di ultima generazione, in quanto saranno guidate da professionisti molto capaci”.

Milena Cariani, Presidente della Fondazione Carice, ha voluto ringraziare a nome di tutta l’Amministrazione della Fondazione, evidenziando che i progetti più importanti che Fondazione ha svolto in questi ultimi anni sono stati proprio con l’Azienda USL. “La collaborazione con l’Azienda sanitaria locale ha dato frutti meravigliosi che stanno continuando a crescere, a brevissimo, infatti partiranno anche i lavori per realizzare il nuovo Pronto Soccorso dell’Ospedale SS. Annunziata. Per Fondazione Carice sapere di essere tutti insieme protagonisti del cambiamento è condizione di orgoglio, ma il valore aggiunto sta proprio nell’alta capacità e professionalità degli operatori sanitari che operano all’interno di questo Ospedale".ecocardiografo_saltari

Un ringraziamento anche da parte del Vice Sindaco Mario Pedaci presente in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale di Cento. “L’amministrazione comunale  in questi anni si è impegnata notevolmente per l’Ospedale e i risultati sono stati un crescendo. La trasformazione della struttura inizia ad essere veramente tangibile da parte dei cittadini. Una trasformazione che continuerà anche per il prossimo futuro e che sta portando ottimi risultati. Con la presentazione di questo nuovo eco cardiografo si evidenzia inoltre un altro aspetto positivo: la possibilità di ottenere servizi utili per la popolazione grazie alla sinergia che si viene a creare nel territorio e nella comunità locale”.

Biagio Sassone presente all’incontro in qualità di Presidente dell’Associazione Cento%Cuore ma anche nel ruolo di dirigente dell’unità operativa di Cardiologia, ha espresso un sentito ringraziamento a Fondazione Carice, in quanto grazie al contributo dato a Cento%Cuore si è potuto pensare ad un acquisto mirato alle necessità dell’Ospedale di Cento. “Con questo Ecocardiografo abbiamo quindi l’opportunità di lavorare molto meglio e con meno disagi per il paziente in quanto è lo strumento che si sposta nei vari reparti  e non il malato. Lo strumento quindi può essere utilizzato in più reparti quando se ne ravvisa la necessità, in questo modo è possibile anche essere più veloci per la diagnosi e l’assistenza sanitaria da attivare.Avere sul territorio locale un’Associazione come Cento%Cuore, vicina ai cittadini e che può anche essere strumento di educazione per la salute e che possa essere di supporto anche per la promozione di sani stili di vita, diventa fondamentale anche per noi operatori sanitari in grado di potenziare il lavoro che già svolgiamo sul territorio”.  

 

Azioni sul documento
Strumenti personali