Tu sei qui: Home / Home Page / News / Archivio News / 2013 / I Comitati Consultivi Misti incontrano la Conferenza Territoriale Socio Sanitaria

I Comitati Consultivi Misti incontrano la Conferenza Territoriale Socio Sanitaria

pubblicato il 27/11/2013 11:52, ultima modifica 27/11/2013 11:52
Tra le priorità di intervento facilitare l'accesso dell'utenza ai servizi sanitari ospedalieri e territoriali

 I comitati consultivi misti dell’Azienda USL, distretti Centro-Nord, Ovest e Sud-Est, e dell’Azienda Ospedaliera Sant’Anna, hanno incontrato la Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria (Ctss), presieduta dalla presidente della Provincia, Marcella Zappaterra.

Motivo dell’incontro è stata la necessità di concordare iniziative per facilitare l’accesso dell’utenza ai servizi ospedalieri e territoriali sanitari, oltre a migliorare l’informazione ai cittadini. Strumenti come le Carte dei servizi sono poi stati giudicati buoni strumenti per veicolare stili di vita corretti, sotto l’aspetto della prevenzione e della promozione della salute.

Rappresentanti istituzionali e dei comitati hanno anche concordato di ripetere occasioni di confronto, come strada migliore per comunicare la sanità che cambia su scala territoriale, a partire dai nuovi modelli organizzativi: dai diversi livelli di cura dei presidi ospedalieri alle case della salute. Una consuetudine al confronto, è stato detto, affinché il cambiamento che sta interessando la sanità ferrarese sia un processo il più possibile partecipato e condiviso dai cittadini.

Riordino provinciale, è infine stato ricordato, contenuto negli indirizzi del Piano strategico di riorganizzazione e sostenibilità della sanità 2013-2016 e nei Piani sociali di Zona per la salute e del benessere sociale distrettuali, anche attraverso il coinvolgimento dei comitati consultivi misti.

La stessa Regione Emilia-Romagna assegna alla Ctss il compito di promuovere la partecipazione alla valutazione dei servizi sanitari. Ambito nel quale i comitati svolgono un ruolo di promozione e di verifica della qualità dei servizi dal punto di vista del cittadino, anche attraverso l’elaborazione di specifici indicatori. 

Ferrara, 26 novembre 2013

Fonte Ufficio Stampa Provincia di Ferrara  

Azioni sul documento
Strumenti personali