Tu sei qui: Home / Home Page / News / Archivio News / 2012 / Una task force per il dono

Una task force per il dono

archiviato sotto:
pubblicato il 17/02/2012 15:43, ultima modifica 17/02/2012 16:05
Le Aziende sanitarie ferraresi e AVIS scendono nuovamente in campo per promuovere la donazione di sangue

anche Noi ci siamo_20 febbraio 2012Per lunedì 20 febbraio 2012, a partire dalle 8,30 saranno organizzati banchetti espositivi all’interno di tutti gli ospedali e strutture sanitarie della nostra provincia. Coinvolti nell’iniziativa vi sono infatti gli ospedali di Argenta, Cento, Lagosanto, Copparo, Comacchio, e S. Anna di Ferrara, e la sede di Via Cassoli di Ferrara.Qui, operatori URP e volontari  AVIS insieme ai  dipendenti già donatori delle due aziende sanitarie, distribuiranno ai cittadini interessati depliant e brochure informative, il memorandum del donatore con tutte le informazioni pratiche per la donazione, il calendario delle disponibilità AVIS nei diversi Comuni della provincia per effettuare la donazione e alcuni gadget ( come penne, portachiavi calendarietti tascabili e bustine porta card) offerti dall’ AVIS Provinciale.

Questa iniziativa, proposta dalle  Aziende sanitarie in collaborazione con  AVIS, vuole coinvolgere oltre ai cittadini i dipendenti delle due aziende sanitarie. L’intento infatti è rinnovare la sensibilizzazione e il coinvolgimento di tutti quanti che ogni giorno sono per lavoro impegnati nella sanità ma che in questo caso diventa una disponibilità ed un impegno gratuito e anonimo.
L’iniziativa, rientra nel progetto “anche Noi ci siamo”, partito nel 2010 e che ha coinvolto le 2 aziende sanitarie ferraresi e AVIS che  hanno fatto fronte comune per promuovere una campagna di sensibilizzazione che incentivi la donazione di sangue tra gli operatori sanitari. All’interno del progetto è stato anche prodotto un opuscolo consegnato personalmente ai dipendenti da parte di operatori appositamente formati del dipartimento interaziendale di Prevenzione e Protezione, in occasione delle visite al personale sanitario.
 I donatori di sangue fra gli operatori sanitari sono ancora relativamente poco numerosi. Con il progressivo aumento del fabbisogno di sangue, dovuto all’innalzarsi dell’età media della popolazione, è necessario aumentare il numero dei donatori.

Azioni sul documento
archiviato sotto:
Guardia medica turistica

 

direttori

 
Strumenti personali