Tu sei qui: Home / Home Page / News / Archivio News / 2012 / Ripristinato l'impianto di riscaldamento dell'ospedale San Camillo di Comacchio

Ripristinato l'impianto di riscaldamento dell'ospedale San Camillo di Comacchio

archiviato sotto:
pubblicato il 07/02/2012 16:35, ultima modifica 07/02/2012 16:34
Ridotti al minimo i disagi per pazienti ed utenti grazie alla preziosa collaborazione di tutti gli operatori sanitari

Nella mattinata di oggi, martedì 7 febbraio 2012, si è verificato un guasto all’impianto di riscaldamento dell’Ospedale di Comacchio. “Nessun servizio è stato sospeso – rassicura il direttore sanitario della struttura Antonio di Giorgiograzie al lavoro degli operatori sanitari e tecnici dell’Azienda e della ditta Multiservice. Già nel primo pomeriggio la situazione è tornata quasi completamente alla normalità”.
La rottura di una valvola di sfiato dell'impianto di una UTA (Unità Trattamento Aria), ubicata nell'area cortiliva del San Camillo ha, infatti, causato il  completo svuotamento dell'impianto di riscaldamento, constatato nella prima mattinata di oggi.
La mancanza di tracce della rottura - come ad esempio la presenza di acqua negli scantinati - ha fatto sì che il problema emergesse solo a seguito dello svuotamento dell'intero impianto di riscaldamento. Sono state allora effettuate delle verifiche, con il riempimento settore per settore delle tubazioni dell'impianto di riscaldamento, per comprendere l'origine e la natura del guasto.

Attualmente la situazione al San Camillo è tornata quasi completamente alla normalità: si sta infatti procedendo solo allo sfiato delle tubazioni del III° e IV° piano (blocco centrale), del II° piano blocco sud (Direzione Sanitaria) e si vanno ristabilendo le temperature nel blocco operatorio. In tutte le altre zone (piano rialzato, I° e II° piano) la situazione è già regolare dal primo pomeriggio.

Azioni sul documento
archiviato sotto:
Strumenti personali