Tu sei qui: Home / Home Page / News / Archivio News / 2012 / La Casa della Salute di Portomaggiore-Ostellato all’Antica Fiera

La Casa della Salute di Portomaggiore-Ostellato all’Antica Fiera

pubblicato il 13/09/2012 13:15, ultima modifica 14/09/2012 16:47
Da Venerdì 14 a Lunedì 17 Settembre, per tutta la durata dell’Antica Fiera, i professionisti sanitari della Casa della Salute di Portomaggiore e Ostellato saranno a disposizione dei cittadini per illustrare i servizi attivi all'interno della struttura e le attività svolte

Ferrara, 13 Settembre  2012. L'Azienda U.S.L. di Ferrara presenta, nella tensostruttura di Piazza della Repubblica, la Casa della Salute di Portomaggiore Ostellato nel proprio stand dell'Antica Fiera da Venerdì 14 a Lunedì 17 Settembre.

Per tutta la durata dell’Antica Fiera, i professionisti sanitari della Casa della Salute di Portomaggiore e Ostellato saranno a disposizione dei cittadini per illustrare i servizi attivi all'interno della struttura e le attività svolte, presentando inoltre i percorsi assistenziali facilitati, quelli attivi per le patologie croniche come lo scompenso cardiaco e il diabete.

Lunedì 17 Settembre alle ore 18, il Servizio Tecnico dell’Azienda USL, presenta ai cittadini lo stato d'opera del progetto di ristrutturazione dell'ex Ospedale  “C. Eppi”.

La scelta di realizzare la Casa della Salute nasce dall’idea forte che i cittadini possano avere una sede di riferimento alla quale rivolgersi in ogni momento della giornata, che rappresenti una certezza di risposta concreta, competente  e adeguata ai diversi bisogni di salute e di assistenza.

I prossimi anni, saranno sempre più caratterizzati da un divario tra risorse disponibili e domanda di salute che i sistemi sanitari dei paesi sviluppati devono affrontare con un crescente investimento nell’assistenza ai soggetti affetti da patologie croniche, orientandosi al rafforzamento delle cure primarie e all’integrazione e coordinamento tra Medici di Medicina Generale, e gli altri  professionisti sanitari e specialisti ospedalieri.

La Regione Emilia-Romagna ha, quindi, intrapreso un percorso che ha portato alla  costituzione in tutte le Aziende USL, dei Dipartimenti delle Cure Primarie e della loro  articolazione territoriale: i Nuclei di Cure Primarie (NCP), le cui sedi costituiscono uno degli  elementi fondamentali per favorire la miglior presa in carico dei pazienti.

Queste strutture erogano un servizio di continuità diurna dell’assistenza e integrano professionisti come i Medici di Medicina Generale, i Medici di Continuità Assistenziale, i Pediatri di Libera Scelta, gli Specialisti Ambulatoriali, gli Infermieri, le Ostetriche, gli Assistenti Sociali.

Azioni sul documento
Guardia medica turistica

 

direttori

 
Strumenti personali