Tu sei qui: Home / Home Page / News / Archivio News / 2012 / Astensione dal lavoro per gravidanza a rischio: le domande vanno presentate all'Azienda USL. Per l'interdizione dal lavoro in caso di lavoro a rischio le domande vanno presentate solo alla Direzione Territoriale del Lavoro

Astensione dal lavoro per gravidanza a rischio: le domande vanno presentate all'Azienda USL. Per l'interdizione dal lavoro in caso di lavoro a rischio le domande vanno presentate solo alla Direzione Territoriale del Lavoro

pubblicato il 27/12/2012 16:49, ultima modifica 27/12/2012 16:49
Le domande per astensione dal lavoro in caso di gravidanza a rischio (da presentare solo all’AUSL) agli sportelli dedicati di Portomaggiore e Ferrara, mentre le domande per interdizione dal lavoro per le madri che svolgono un lavoro a rischio sono da presentare solo alla Direzione Territoriale del Lavoro di Ferrara

ASTENSIONE DAL LAVORO IN CASO DI GRAVIDANZA A RISCHIO: le domande vanno presentate solo all’AUSL

Da gennaio apre un nuovo sportello a Portomaggiore e cambiano le aperture dello sportello di Ferrara

Da novembre 2012 le competenze per il rilascio del provvedimento di astensione anticipata dal lavoro (art. 17 comma 2 lettera a) del D.Lgs. 151/2001 “Gravi complicanze della gravidanza o persistenti forme morbose) sono state trasferite dalla Direzione Territoriale del Lavoro alle Aziende Sanitarie.

Dal 7 gennaio 2013 le domande possono essere presentate agli sportelli dedicati dell’AUSL secondo il seguente calendario:
•    FERRARA via F. Beretta 15, servizio di Igiene Pubblica al piano terra, aperto il lunedì e giovedì dalle 9.00 alle 12.30.
Per informazioni telefonare allo 0532 235292 negli orari di apertura al pubblico dello sportello.
•    PORTOMAGGIORE (Casa della Salute di Portomaggiore Ostellato), servizio di Igiene Pubblica al secondo piano, aperto il martedì e venerdì dalle 9.00 alle 12.30.
Per informazioni telefonare allo 0532 817306 negli orari di apertura al pubblico dello sportello.

Cosa serve per presentare la domanda

•    Modulo di richiesta di astensione anticipata dal lavoro (scaricabile su www.ausl.fe.it e disponibile allo sportello di Igiene Pubblica)
•    Certificato di gravidanza in originale rilasciato da un ginecologo
•    Copia di documento di riconoscimento

Si ricorda che, qualora venga presentato un certificato rilasciato da un ginecologo privato, è necessario l’accertamento da parte del medico dell’Azienda USL all’atto di presentazione della domanda di astensione anticipata dal lavoro. La domanda può essere consegnata anche da persona diversa dall’interessata, munita di delega.

DAL 2013 NUOVE REGOLE PER LE MADRI CHE SVOLGONO LAVORI A RISCHIO

Le richieste vanno rivolte solo alla Direzione Territoriale del Lavoro di Ferrara

Dal 2 gennaio 2013 le richieste per il rilascio del provvedimento di interdizione dal lavoro per le madri che svolgono un lavoro a rischio o per essere adibite a mansioni rispondenti alle prescrizioni dell’art. 17 comma 2 lett. b) e c) del D. Lgs. n. 151/2001 e dell’art. 15 comma 1 lett. b) D.L. n. 5/2012 convertito in L. 04/04/2012 n. 35 devono essere presentate esclusivamente alla DIREZIONE TERRITORIALE DEL LAVORO DI FERRARA U.O. Provvedimenti Amministrativi e Autorizzazioni per il Lavoro, Via Garibaldi n. 151, tel. 0532/410711, fax 0532/410750, E-mail:  dtlfe.lavoratricimadri@lavoro.gov.it oppure dpl.ferrara@mailcert.lavoro.gov.it
 
Cosa serve per presentare la richiesta

LAVORATRICE
- Modello di domanda reperibile presso l’U.O. Provvedimenti amministrativi e Autorizzazioni per il Lavoro della Direzione Territoriale del Lavoro, o sul sito http://www.lavoro.gov.it/Lavoro/DPL/FE/modulistica/
- Certificato di gravidanza in originale per il pre partum;
- Certificato di nascita del bambino o autocertificazione, per il post partum;
- Copia del documento di riconoscimento.
 
DATORE DI LAVORO
- Modello di domanda reperibile presso l’U.O. Provvedimenti amministrativi e Autorizzazioni per il Lavoro della Direzione Territoriale del Lavoro, o sul sito http://www.lavoro.gov.it/Lavoro/DPL/FE/modulistica/
- Certificato di gravidanza in originale per il pre partum;
- Certificato di nascita del bambino o autocertificazione della madre, per il post partum;
- Documento di Valutazione dei Rischi per la parte relativa alle lavoratrici madri;
- Copia del documento di identità e del codice fiscale del legale rappresentante dell’Azienda.

Azioni sul documento
Strumenti personali