DONAZIONI IN DENARO E IN ATTREZZATURE

pubblicato il 11/10/2011 15:25, ultima modifica 17/12/2019 08:12
Questa istruzione operativa si riferisce all’accettazione di donazioni, anche in denaro, devolute da terzi in favore di Aziende Sanitarie per il raggiungimento di una precisa finalità espressa, per le quali si richiamano le norme di cui all’art. 769 e segg. Del Codice Civile. Si fa esplicito riferimento, per quanto non scritto nella presente istruzione operativa, a quanto indicato nella Delibera dell’Azienda USL di Ferrara n. 494/2008 ad oggetto: “Adozione Regolamento Area Vasta Emilia Centrale per l’accettazione delle donazioni, per l’acquisizione dei beni in comodato d’uso e per i beni in visione”.

PROCEDIMENTO OPERATIVO

Il procedimento prende avvio dal momento in cui il donante, esprime la manifestazione di intenti di donare una somma di denaro o un bene a favore di un beneficiario, destinata al raggiungimento di una specifica finalità espressa dallo stesso donante. Il Donante compilerà l’apposito modulo, fornito dal beneficiario, nel quale indicherà l’ammontare  della somma che intende versare o la descrizione del bene che intende donare , la modalità che utilizzerà per il versamento del denaro e la finalità o l’Unità Operativa alla quale è destinata la donazione. Le donazioni da ditte fornitrici di farmaci, attrezzature sanitarie e biomedicali,  dovranno essere espressamente accompagnate da una dichiarazione del direttore dell'UO beneficiaria che atttesti l'assenza di qualsiasi vincolo di incompatibilità o che comunque, escluda qualsivoglia obbligo, anche indiretto, da parte dell'amministrazione al sostenimento di ulteriori costi connessi alla donazione.

 L’acquisizione delle somme è regolata secondo le seguenti metodologie

  • Bonifico bancario a favore di Conto Tesoreria Unica  Azienda USL di Ferrara, INTESA SAN PAOLO  VIA RIZZOLI 5   –  BOLOGNA - Codice IBAN:  IT12Y0306902477100000046060   BIC: BCITITMM
  • Versamento sul conto corrente postale 10438448,  intestato ad Azienda USL di Ferrara
  • Assegno circolare non trasferibile,  intestato all'Azienda USL di Ferrara, inviato al seguente indirizzo: UO.Economico Finanziaria , via Cassoli 30 – 44121 Ferrara

 

Il donante dovrà sempre indicare nella causale o nei documenti allegati al versamento:

  • il proprio indirizzo,
  • la destinazione dell’UO, a favore del quale intende versare il contributo (Beneficiario),
  • l’ammontare del contributo,
  • la causale della donazione.

 

Ai fini dell’accettazione della proposta di donazione l’UO beneficiaria dovrà comunicare all’UO Economico Finanziaria se la donazione:

  • causerà la fornitura di materiale di consumo di produzione esclusiva;
  • comporti l’acquisto di particolari ulteriori apparecchiature per il funzionamento;
  • comporti l’acquisto in esclusiva di eventuali altre apparecchiature collegate in quanto per caratteristiche e specificità ne determinano il tipo e le marca;
  • gravi sul bilancio delle Aziende Sanitarie con costi di manutenzione e in quale misura;
  • il valore commerciale o stimato del bene ai fini dell’inventariazione dello stesso.

 

L’accettazione di donazioni che comportino vincoli di ulteriori acquisizioni di beni di ogni genere in esclusiva e/o acquisizioni di beni di costo superiore a quelli in uso ovvero vincoli di manutenzione, di installazione o altri servizi in esclusiva dovrà essere preventivamente approvata nell’ambito della procedura di Budget.

L’accettazione di donazioni in denaro o altro è effettuata con apposito atto del Direttore dell’UO Economico Finanziaria o del Direttore Generale, a secondo del valore della donazione (inferiore o superiore ai 20.000 euro), riportando causali esplicite del donante, che saranno vincolanti nell’utilizzo della somma, nel rispetto della programmazione aziendale.

Il suddetto Atto dovrà essere trasmesso al donante a cura dell’UO Economico Finanziaria.

 

L’UO Economico Finanziaria, che riceve materialmente il denaro, provvede a:

  • inviare   copia dell’atto di accettazione della donazione al donante e all’UO Beneficiaria
  • contabilizzare la somma, tenuto conto di quanto indicato nel modulo di donazione e nella documentazione allegata, imputandola al conto economico di riferimento individuato nel Piano dei conti vigente
  • Elaborare l’atto di accettazione del denaro incassato;
  • inviare i ringraziamenti al donante .

 

Nel caso specifico di contributi finalizzati all’acquisto di beni di consumo diretto  o di durata  pluriennale il Dipartimento Interaziendale Gestionale Acquisti e Logistica Economale trasmetterà la documentazione comprovante l’acquisto del bene  e le fotografie del materiale acquisito all’UO Economico Finanziaria la quale provvederà all’espletamento degli adempimenti contabili:

  • iscrizione del cespite in contabilità,
  • registrazione dell’acquisto in caso di beni di consumo corrente,
  • comunicazione del rendiconto complessivo al Donante,
  • emissione della fattura o ricevuta al donante.

 

Sarà cura, del Dipartimento Interaziendale Gestionale Acquisti e Logistica Economale l’apposizione di  una targhetta sul bene donato indicante il nome del donante.

 MODULO DICHIARAZIONE DI VOLONTA' A CURA DEL DONATORE

MODULO DI RICEVIMENTO DELLA DONAZIONE A CURA DELL'UNITA' OPERATIVA BENEFICIARIA

FAC SIMILE - DICHIARAZIONE DI ASSENZA DI SITUAZIONI DI INCOMPATIBILTA' PER DONAZIONI DA DITTE FORNITRICI

Azioni sul documento
Strumenti personali