Tu sei qui: Home / L'Azienda / Dipartimenti / Dipartimento Sanità Pubblica / Piani per la salute / Progetti / 2003-2005 / Aree Progettuali / Diritto alla domiciliarità delle cure - Prendersi cura di chi si prende cura -

Diritto alla domiciliarità delle cure - Prendersi cura di chi si prende cura -

pubblicato il 01/06/2010 15:43, ultima modifica 01/06/2010 15:43
- Area Salute Mentale - Il 40-605 dei portatori di cura di familiari con disturbi schizofrenici, soffre di depressione. Viene segnalata anche la solitudine del caregiver davanti alle difficoltà che si generano nella quotidiana cura, che comporta molto spesso situazioni di insicurezza, di esclusione, di ritiro sociale. La vita familiare è alterata da dinamiche caratterizzate da ansia, depressione, tensioni, mancanza di coesione, improntate alla aggressività e alla collusione. Anche i genitori di minori con gravi e multiple disabilità vivono le stesse situazioni, aggravate dal momento molto precose, in cui viene compromessa la qualità della vita e la percezione di grave compromissione del futuro di tutto il nucleo familiare. Attraverso la tutela dello stato di salute del caregiver, si migliora la qualità della vita di disabili, malati mentali, e delle loro famiglie.

PDF document icon Diritto alla domiciliarità delle cure DSM.pdf — PDF document, 62 KB (64340 bytes)

Azioni sul documento
Strumenti personali