Tu sei qui: Home / L'Azienda / Dipartimenti / Dipartimento Assistenziale Integrato Salute Mentale Dipendenze Patologiche / Dipendenze Patologiche / Centro per la Prevenzione e Cura del Giocatore d'Azzardo

Centro per la Prevenzione e Cura del Giocatore d'Azzardo

pubblicato il 22/11/2006 09:05, ultima modifica 17/02/2020 10:02

 Il gioco d’azzardo patologico è un disturbo problematico persistente o ricorrente legato al gioco d’azzardo che porta a disagio o compromissione clinicamente significativi, come indicato dall’individuo che presenta quattro (o più) delle seguenti condizioni entro un periodo di 12 mesi:

  • Ha bisogno, per giocare d’azzardo, di quantità crescenti di denaro per ottenere l’eccitazione desiderata
  • E’ irrequieto/a o irritabile se tenta di ridurre o di smettere di giocare d’azzardo
  • Ha fatto ripetuti sforzi infruttuosi per controllare, ridurre o smettere di giocare d’azzardo
  • E’ spesso preoccupato dal gioco d’azzardo (per esempio ha pensieri persistenti che gli fanno rivivere passate esperienze di gioco d’azzardo, analizzare gli ostacoli e pianificare la prossima avventura, pensare ai modi di ottenere denaro con cui giocare d’azzardo)
  • Spesso gioca d’azzardo quando si sente a disagio ( per esempio indifeso/a, colpevole, ansioso/a , depresso/a)
  • Dopo aver perduto denaro al gioco d’azzardo, spesso torna un’altra volta per ritentare (“rincorrere” le proprie perdite)
  • Mente per occultare l’entità del coinvolgimento nel gioco d’azzardo
  • Ha messo in pericolo o perduto una relazione significativa, il lavoro, opportunità di studio e di carriera a causa del gioco d’azzardo
  • Conta sugli altri per procurare il denaro necessario a risollevare situazioni finanziarie disperate causate dal gioco d’azzardo

Il Disturbo da Gioco d’Azzardo è a tutti gli effetti una dipendenza patologica “sine substantia”, il trattamento e la cura sono riconosciuti come diritto per i cittadini dal Decreto sui nuovi LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) del 12 Gennaio 2017.

Il servizio di informazioni, accoglienza e cura del Gioco d’Azzardo Patologico è gratuito (non è richiesto il pagamento del ticket) e senza necessità di impegnativa medica.

 

I SERVIZI

Il Centro per la prevenzione e la cura del giocatore patologico offre trattamenti terapeutici individuali, familiari e di gruppo affrontando aspetti clinici, psicologici e sociali della dipendenza dal gioco d'azzardo, con il rispetto della privacy.

CENTRO GAP DI FERRARA

Dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle ore 14:00

Sede: via Kennedy, 13
Tel. 0532 760166
Fax 0532 760645
e-mail: sert.fe@ausl.fe.it

Per comunicazioni a valore legale si prega di utilizzare la Posta certificata (PEC):

 

Punti di primo accesso

I punti di primo accesso si trovano presso tutte le sedi dei Ser.D dell’Azienda USL dove sono presenti operatori specializzati nel trattamento del gioco d’azzardo. E’ possibile chiamare per fissare un appuntamento o presentarsi direttamente al servizio.

Il territorio offre i seguenti punti di primo accesso:

Lunedì, Mercoledì e Giovedì dalle ore 11:30 alle ore 14:30

Martedì dalle ore 13:00 alle ore 14:30

Venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00

 

Lunedì, Mercoledì, Giovedì e Venerdì dalle ore 8:00 alle ore 14:30

Punto di informazione GAP c/o Casa della Salute "Terre e Fiumi" (ingresso principale via Roma 18). Accesso libero per informazioni:

Martedì dalle ore 9,30 alle ore 14,30

 

Lunedì e Venerdì dalle ore 8:00 alle ore 15:00

Martedì, Mercoledì e Giovedì dalle ore 8:00 alle ore 16:00

 

Lunedì dalle ore 8:30 alle ore 14:30

Martedì dalle ore 9:00 alle ore 16:00

Mercoledì dalle ore 9:00 alle ore 12:00

Giovedì e venerdì dalle ore 9:00 alle ore 14:00

  

PER SAPERNE DI PIU’

 Riferimenti normativi della Regione Emilia-Romagna:

 L.R. 5/2013: Norme per il contrasto, la prevenzione, la riduzione del rischio della dipendenza dal gioco d’azzardo patologico, nonché delle problematiche e delle patologie correlate” e succ. modifiche.

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/regioni/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2013-07-27&atto.codiceRedazionale=13R00354

 DGR 831/2017: Modalità applicative del divieto alle sale gioco e alle sale scommesse e alla nuova installazione di apparecchi per il gioco d’azzardo lecito (L.R. 5/2013 come modificata  dall’art.48 L.R. 18/2016)

http://territorio.regione.emilia-romagna.it/codice-territorio/edilizia/atti-di-coordinamento-tecnico-regionale/BURERT_165_16_06_2017P2inddPDFA.pdf/view

 DGR 1723/2014: Disposizione per la formazione di titolari e preposti delle sale da gioco.

http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it/formazione-regolamentata/approfondimenti/profili-regolamentati/profili/titolari-e-preposti-delle-sale-da-gioco

 

Opuscolo  regionale: “Il banco vince, sempre – Guida sui rischi del gioco d’azzardo”.

 

Azioni sul documento
Strumenti personali