Al cinema: quando va di scena l'AIDS

pubblicato il 27/11/2009 15:27, ultima modifica 30/03/2010 16:28
Abbiamo ricercato sul web tutti i film che parlano del virus

UNA GELATA PRECOCE (1985 di John Erman)

Trama: “Katherine (Gena Rowlands) e Nick Pierson (Ben Gazzara) vivono in campagna nello stato della Pennsylvania. Il loro figlio Michael (Aidan Quinn) invece ha studiato e ora è un brillante avvocato di Chicago. Poi Michael torna a casa con due cose da dire ai suoi. La prima è che lui è omosessuale. La seconda è che s'è ammalato di Aids. I coniugi Pierson fanno molta fatica ad abituarsi a entrambe le idee.”

 

IN UNA NOTTE DI CHIARO DI LUNA (1989 di Lina Wertmuller)

Trama: “Un giornalista (Rutger Hauer) durante un'inchiesta si finge sieropositivo per studiare le reazioni della gente. Casualmente scopre che un conoscente (George Eastman) realmente sieropositivo, ha avuto rapporti (già infetto) con una donna con cui successivamente è stato lui stesso. Contemporaneamente la donna di cui è innamorato (Nastassja Kinski) pensa di essere incinta di lui. Inizia così una affannosa ricerca della verità, fra rabbia e disperazione.”

 

CHE MI DICI DI WILLY? (1990 di Norman Renè)

Trama: “E’ il primo film ad affrontare il tema dell'AIDS, attraverso le vite di otto omosessuali, ambientato nel luglio del 1981, quando il ‘New York Times’  parla per la prima volta di una malattia, allora, totalmente sconosciuta, che comincia a far vittime fra i gay e i tossicodipendenti.”

 

PHILADELFIA (1993 di Jonathan Demme)

Trama: “Andrew Beckett (Tom Hanks) è un giovane e brillante avvocato gay di Filadelfia, ma viene licenziato dallo tudio legale per il quale lavora perché malato di AIDS. Trova con grande difficoltà un avvocato, Joe Miller (Denzel Washington), che lo rappresenti. Attorno ad Andy, si stringono tutti i suoi affetti: la sua famiglia lo appoggia incondizionatamente e il suo compagno Miguel (Antonio Banderas) lo assiste amorevolmente. La causa viene vinta giusto in tempo.”

 

GUERRA AL VIRUS (1993 di Roger Spottiwoode)

Trama: “America anni '80, il dottor Francis è uno dei primi a comprendere la pericolosità di una misteriosa epidemia che ha già mietuto molte vittime in Africa e che si sta diffondendo in molti paesi del mondo. Si tratta del virus dell'Hiv, ma la società americana rimane indifferente alla malattia considerata pericolosa solo per gli omosessuali e il dottor Francis si trova a dover combattere una vera e propria guerra per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla pericolosità dell'Aids”

 

NOTTI SELVAGGE (1993 di Cyril Collard)

Trama: “Jean, un cineoperatore bisessuale trentenne parigino, scopre di essere sieropositivo. Jean inizia una relazione con Laura, una giovane attrice, a cui non rivela la propria sieropositività e con cui ha rapporti sessuali non protetti. Quando la ragazza lo scopre dapprima lo rifiuta ma poi decide di continuare il rapporto con lui. Nel frattempo Jean intreccia anche una relazione con un giovane di origine spagnola, Samy. La situazione degenera quando Laura, che si fa sempre più possessiva, viene fatta ricoverare in una clinica dalla madre.”

 

JEFFREY (1995 di Christopher Ashley)

Trama: “Un giovane omosessuale, Jeffrey, decide di non fare più sesso per paura dell'Aids. Di lì a poco incontra però l'uomo dei suoi sogni, Steve, ….”

 

KIDS (1995 di Larry Clark)

Trama: “Il film è uno spaccato di un giorno in un gruppo di giovani adolescenti che vivono nei bassifondi di New York City e che taccheggiano, picchiano, fanno largo uso di droghe e sesso non protetto, nonché di un pesante linguaggio. Il film racconta  la diffusione dell'AIDS  nonché le problematiche dei giovani che vivono in ambienti simili. Il protagonista, Telly è lo "sverginatore compiaciuto", sieropositiv.. L'altra protagonista è Jenny, 16enne relativamente introversa per il resto del gruppo, che scopre di aver contratto l'HIV dal suo unico rapporto sessuale con Telly.”

 

A PROPOSITO DI DONNE (1995 di Herbert Ross)

Trama: “Questa è la storia di un viaggio mai concluso, tra New York e San Diego. Ma è anche la storia di tre donne, unite dalle circostanze della vita. Jane è lesbica dichiarata ; Robin è un'incolpevole ammalata di AIDS respinta dalla famiglia; Holly è una giovane irrequieta che ha involontariamente ucciso il fidanzato. Il viaggio terminerà prima del previsto, ma avrà insegnato qualcosa a ognuna di loro.”



AMICI PER SEMPRE (1995 di Peter Horton)

Trama: “Erik (Brad Renfro) è un adolescente solitario e con una madre fredda e conservatrice (Diana Scarwid), mentre Dexter (Joseph Mazzello) è il suo nuovo vicino di casa, che ha contratto l'AIDS attraverso una trasfusione di sangue. Lentamente i due iniziano a diventare buon amici sopportando anche i pregiudizi e gli insulti dei loro coetanei che non capiscono il senso di una amicizia tra due ragazzi, apostrofandoli apertamente come gay. I ragazzi quando leggono in un articolo di giornale che un dottore di New Orleans afferma di aver trovato una cura per l'AIDS, si mettono in viaggio lungo il Mississipi nella speranza di salvare la vita di Dexter.”

 

TRAINSPOTTING (1996 di Danny Boyle)

Trama: “Il film si svolge ad Edimburgo, è narrato in prima persona da Mark Renton (Ewan McGregor). Renton e i suoi compagni Sick Boy (Jonny Lee Miller), Spud (Ewen Bremner), Tommy (Kevin McKidd) e Francis Begbie (Robert Carlyle) cercano la via per la disintossicazione dall’eroina incontrando difficoltà ad affrontare i periodi dell’astinenza cadendo anche nel tunnel dell’AIDS.”

 

AMORE A DOPPIO SENSO (1998 di Dan Ireland)

Trama: “Valentino, è un attore pornografico bisessuale che ha una relazione con la cameriera Mary Carmen. Quando Valentino incontra Gary, tra i due nasce una passione, e Gary e Mary Carmen si contenderanno l'amore di Valentino, vivendo una sorta di ménage à trois. I due dovranno mettere da parte i loro rancori quando Valentino si ammalerà di AIDS.”

 

GIA (1998 di Michael Cristofer)

Trama: “Giovane ragazza nativa di Filadelfia, Gia Marie Carangi si trasferisce a New York dove inizia la carriera da modella. Richiestissima da tutti i più grandi stilisti del globo, inizia a sniffare cocaina, dalla quale trae energia. Una sera le viene offerta dell'eroina e da lì inizia la sua tragedia. L’amica Linda, con la quale ha una discontinua relazione lesbica, cerca di "ripulirla" portandola in una comunità di recupero. Abbandonata da tutti viene violentata e massacrata di botte da un feroce pusher e quando viene soccorsa in ospedale, scopre di avere l'AIDS.”

 

TUTTO SU MIA MADRE (1998 di Pedro Almodovar)

Trama: “Il film inizia con la morte di Esteban, figlio diciassettenne della protagonista Manuela investita ad un incrocio. Dopo la morte del figlio, Manuela va alla ricerca del suo ex compagno che ora è una transessuale che vive a Barcellona che si fa chiamare Lola. Manuela conosce Rosa, una suora destinata ad andare in missione, che si ritrova però sieropositiva e incinta. Il padre del bambino, con grande sorpresa e dolore di Manuela, è Lola. Rosa partorirà quindi un bimbo, a cui darà il nome di Esteban, e che consegnerà a Manuela prima di morire.”

 

BIG BROTHER AIDS (2006 di Giulio Corderna e Paolo Novelli)

È un film-documentario, realizzato in Uganda da Giulio Cederna e Paolo Novelli sul tema dell’AIDS.

 

THIS IS MY SISTER (2006 di Giovanni Piperno)

Trama: “Nella periferia di Nairobi vivono Jane Kinyanjui e suo figlio Alvin: sono entrambi positivi al virus dell’HIV. Jane per seguire il piccolo Alvin perde il lavoro, non sa più che fare, non vuole parlare della sua malattia, perché ha paura di venire isolata e cade in una forte depressione. Parallela alla storia di Jane, c’è quella di sua sorella Martha, una donna forte e di spirito, che desidera aprire un salone di bellezza.”



Azioni sul documento
Strumenti personali