Tu sei qui: Home / Home Page / News / Vola nel Cuore e Ausl Ferrara insieme per i bambini della Neuropsichiatria

Vola nel Cuore e Ausl Ferrara insieme per i bambini della Neuropsichiatria

pubblicato il 08/03/2018 09:55, ultima modifica 08/03/2018 14:49
Vola nel Cuore dona attrezzature di ultima generazione per i bambini seguiti dalla Neuropsichiatria e dal servizio Emergenza-Urgenza 118. Tecnologia e attrezzature di ultima generazione per progetti di riabilitativi innovativi e per qualificare sempre più l’assistenza in situazioni di emergenza .

Ferrara, 8 Marzo 2018. Al centro delle donazioni fatte da Vola nel Cuore - Associazione Onlus – e presentate il 7 marzo alla stampa-  vi sono “i bambini” seguiti dai servizi di Neuropsichiatria infantile età evolutiva e i bambini che sono assistititi in condizioni di emergenza da Servizio 118 territoriale.

Tutte le donazioni hanno un solo scopo: riuscire a fornire strumentazioni di ultima generazione per rispondere al meglio ai diversi bisogni dei bambini.

Claudio Vagnini, Direttore Generale dell’Azienda USL di Ferrara, ha aperto l’incontro volendo prima di tutto ringraziare l’Associazione Vola nel Cuore per la strumentazione, di rilevante valore economico, donata ai servizi dell’Azienda USL. “ Strumentazioni e attrezzature che certamente sono di grande aiuto ai piccoli utenti seguiti dai servizi aziendali. Un dono concreto e costruttivo utile ai bambini del nostro territorio. Ciò che avevano proposto pochi mesi fa è stato consegnato in pochissimo tempo, come è loro abitudine fare. Non è la prima volta, infatti, che Vola nel Cuore sostiene i servizi dell’Azienda Usl e questa nuova disponibilità e attenzione ci conferma ulteriormente la loro serietà e le loro grandi capacità. Un grazie da parte mia e da parte di tutti i  professionisti che potranno usufruire di questi nuovi ausili che permetteranno loro di migliorare ancor più i servizi offerti ai più piccoli.

 Chiara Benvenuti, Direttrice del Distretto Centro Nord e responsabile della Casa della Salute Cittadella S. Rocco di Ferrara, "con soddisfazione accoglie questa ulteriore collaborazione che vede coinvolti i servizi di Cittadella S. Rocco. Le Case della Salute, proprio per la loro organizzazione e mission sono il luogo ideale per realizzare reti collaborative tra i diversi attori pubblici e privati per un unico obiettivo: realizzare un miglioramento dei servizi resi alla collettività. In questo caso il servizio di Neuropsichiatria Infantile Età Evolutiva, da poco trasferitosi all’interno di Cittadella S. Rocco, è uno dei settori che maggiormente avrà riscontri positivi grazie al contributo di Vola nel Cuore."

Franca Emanuelli, Dirigente del servizio di Neuropsichiatria ha infatti evidenziato come "le donazioni mirate ai bambini con disabilità motorie e cognitive possano essere estremamente importanti nel loro percorso riabilitativo. Progetti innovativi fatti a misura di bambino, per le diverse condizioni di difficoltà. I progetti messi in campo con la nuova strumentazione diventeranno inoltre oggetto di studio e di ricerca per essere presentati come esperienze anche  a livello nazionale". 

Romana Bacchi, Direttrice del Distretto Sud Est, apripista nella collaborazione con Vola nel Cuore per la realizzazione di “Ambienti da Favola” nelle Case della Salute di Comacchio e Codigoro, ha evidenziato che grazie all’Associazione è stato possibile in tempi brevissimi migliorare il comfort degli spazi d’attesa dei più piccoli nei luoghi di cura. L’apprezzabile intervento di trasformazione fatto nelle due strutture sanitarie, ha già riscontrato notevole soddisfazione da parte degli utenti che usufruiscono dei servizi.

 Tiziano Menabò, Presidente dell’Associazione Vola nel Cuore ha voluto poi ricordare come in particolar modo due dei progetti presentati siano davvero innovativi a livello nazionale. Il progetto “Falcor” – che prevede l’uso di un drone e casco visuale per percorsi esperienziali con bambini con disabilità cognitiva e/o fisica e il “progetto sistema interattivo” che consente ai bambini di muoversi ed interagire con le immagini proiettate a terra e partecipare così attivamente ai giochi in totale sicurezza.

Menabò ha voluto in particolar modo ringraziare tutti i cittadini e i volontari che, grazie alle loro donazioni, hanno permesso all’Associazione di sostenere i servizi dell’Azienda USL impegnati nell’assistenza dei piccoli.  Ha ricordato inoltre che proprio in questi giorni ha preso avvio il progetto di Pet Teraphy che vede coinvolti un gruppo di bambini seguiti dalla Neuropsichiatria di Cittadella S. Rocco.

Per la Neuropsichiatria sono stati inoltre donati Software e hardware di ultima generazione a supporto della disabilità in età pediatrica; la disponibilità di un velivolo ultraleggero per portare in volo i bambini e i ragazzi con difficoltà motorie e l’attività di ippoterapia grazie al coinvolgimento di un centro ippico vicino al Ferrara.   

Sono stati infine presentati gli importanti ausili acquistati per il 118 territoriale che potranno essere a supporto del personale sanitario nell’assistenza ai bambini in situazioni di emergenza. 14 tavole spinali pediatriche complete di accessori e 17 trapani intraossei utili all’infusione midollare e 1  kit trapano intraosseo a scopo addestrativo per il personale sanitario che verrà formato a breve.

Flavio Ferioli, Responsabile del 118 provinciale, ha quindi presentato le caratteristiche tecniche degli ausili e delle strumentazioni che saranno a disposizione degli operatori del 118. La strumentazione acquistata da Vola nel Cuore è stata condivisa con gli stessi professionisti che si occupano di assistenza in condizioni di emergenza, proprio per meglio identificare i materiali necessari per i più piccoli. 

Sintesi dei progetti

PROGETTO PROIETTORE INTERATTIVO

Questo Progetto prevede lo svolgimento di attività abilitative e riabilitative attraverso l’impiego di un videoproiettore VGPLAY precaricato di software interattivi e gestiti tramite tastiera wi-fi. Le attività potranno essere registrate e riviste dai clinici per il monitoraggio delle performance e degli esiti nell’ambito delle discussioni in equipe.

PROGETTO RONDINE

Il progetto è legato all’uso di un vero velivolo ultraleggero che il Gruppo Volo di Aguscello mette a disposizione per consentire esperienze di volo ai bambini con difficoltà a vari livelli (disabilità motorie come paraplegie e tetraplegie, disturbi cognitivo comportamentali.

PROGETTO IPPOTERAPIA

Oggi l’ippoterapia trova largo impiego nella riabilitazione dell’infanzia-adolescenza, nei casi di Paralisi Cerebrali Infantili, autismo, nelle sindromi genetiche, nelle patologie di tipo cognitivo comportamentale, con origine sia organica che non, e in molti altri ambiti dell’età evolutiva.

PROGETTO CIPOLLA

Le Attività Assistite da Animali prevedono un lavoro su piccoli-medi gruppi di pazienti minori. Hanno l’obiettivo di promozione la socializzazione e la partecipazione pro-attiva; permettono di realizzare esperienze di relazione empatica con l’animale e con il gruppo stimolando emozioni positive e consentono di implementazione della motivazione e stimolo delle capacità cognitive come il mantenimento della concentrazione e della attenzione sostenuta.

PROGETTO FALCOR

Il Progetto Falcor nasce dalla fattiva collaborazione tra la Neuropsichiatria Infantile di Ferrara, l’Associazione Vola nel Cuore onlus e l’Accademia del Drone (scuola che forma piloti APR e progetta sistemi di volo) e rappresenta il primo progetto su scala nazionale di Percorsi Esperienziali Virtuali per minori disabili.

Il progetto si basa sul concetto di esperienza di volo virtuale, grazie ad un casco collegato ad un drone evoluto, guidato da pilota certificato in base alle normative dell’Ente Nazionale Aviazione Civile.

SUPPORTO AL 118

Tutti i mezzi sanitari del servizio 118 emergenza dell’ASL di Ferrara e Provincia saranno dotati di ausili indispensabili per poter far operare medici e infermieri in quei momenti in cui ogni secondo può determinare la vita o la morte del paziente. Sono stati acquistati :

  • n. 14 tavole spinali pediatriche complete di accessori (1 per ogni mezzo)
  • n. 17 trapani intraossei utili all’infusione midollare in quei casi in cui sia difficile acquisire una via venosa (1 per ogni mezzo + 3 unità per i 3 Pronto Soccorso provinciali)
  • n. 1 kit trapano intraosseo a scopo addestrativo per il personale che verrà preparato al suo utilizzo

 

 

 

 

Azioni sul documento
Strumenti personali