Tu sei qui: Home / Home Page / News / La Regione investe sui medici specializzandi. Finanziati con 1.3 milioni di Euro 52 contratti di formazione specialistica nei quattro atenei dell'Emilia-Romagna. Sono aggiuntivi ai contratti statali

La Regione investe sui medici specializzandi. Finanziati con 1.3 milioni di Euro 52 contratti di formazione specialistica nei quattro atenei dell'Emilia-Romagna. Sono aggiuntivi ai contratti statali

pubblicato il 27/12/2017 08:46, ultima modifica 27/12/2017 08:46
Aumentato dell'8% l'offerta formativa universitaria finanziata dallo Stato. L'assessore Venturi: "Percorso condiviso con le università. Abbiamo scelto i settori in cui c'è maggior necessità come l'emergenza-urgenza

Bologna - Sono 52 i contratti di formazione specialistica a favore di medici specializzandi che la Regione Emilia-Romagna ha finanziato con 1,3 milioni di euro di risorse proprie per l’anno accademico 2016/2017. Si tratta di ulteriori contratti, suddivisi tra i quattro atenei emiliano-romagnoli, che si aggiungono a quelli statali (619) consentendo un significativo ampliamento dell’offerta formativa universitaria in regione. Per quanto riguarda la ripartizione dei contratti, 28 sono a favore dell’Università di Bologna, per 700mila euro; 6 per l’Università di Ferrara, per 150mila euro; altri 10 per l’Università di Modena-Reggio Emilia, per 250mila euro; infine, 8 contratti di formazione specialistica sono a favore dell’Università di Parma (200mila euro).

La Regione Emilia-Romagna finanzia, annualmente, i contratti regionali aggiuntivi di formazione medica specialistica nell'ambito del bando del ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca relativo al concorso nazionale per l'accesso dei medici alle scuole di specializzazione di area sanitaria. Nel bando sono indicati i posti disponibili per ciascuna scuola di specializzazione degli atenei emiliano-romagnoli, il numero dei contratti finanziati da fonti statali e quelli coperti da fondi aggiuntivi regionali. I contratti di specializzazione dell'area sanitaria attribuiti dal Miur nell'anno accademico 2016-2017 sono stati a livello nazionale 6.105 di cui 619 agli atenei dell’Emilia-Romagna.

“Abbiamo incrementato ulteriormente portandoli a cinquantadue i contratti aggiuntivi finanziati per l’anno accademico 2016/2017, suddividendoli per ateneo e specializzazione, attraverso un percorso condiviso con le università - spiega l’assessore alle Politiche per la salute, Sergio Venturi -. Si tratta di uno sforzo significativo che ha impegnato la nostra Regione per venire incontro alla carenza sempre maggiore di specialisti, soprattutto in determinate branche, all'interno delle strutture ospedaliere e territoriali. Rispetto allo scorso anno in cui avevamo finanziato 35 contratti - spiega l’assessore - abbiamo aumentato la formazione specialistica di oltre l’8%. Quest'anno, abbiamo voluto ampliare ulteriormente il numero di contratti scegliendo i settori in cui c'è maggior necessità come l'emergenza-urgenza- sottolinea ancora Venturi- tanto che per questo abbiamo ricevuto il riconoscimento della Simeu, la Società italiana di medicina di emergenza e urgenza, raggiungendo il massimo della capacità formativa delle scuole di specializzazione per quest’area”.

Ripartizione dei contratti di formazione specialistica per Università

I 52 contratti aggiuntivi assegnati agli Atenei sono così ripartiti:

28 contratti di formazione specialistica a favore dell’Alma Mater di Bologna di cui: 1 per Anestesia, rianimazione e terapia intensiva e del dolore; 3 per Ematologia; 1 per Endocrinologia e malattie del ricambio; 2 per Malattie infettive e tropicali; 12 per Medicina d’emergenza-urgenza; 1 per Medicina fisica e riabilitativa; 1 per Medicina nucleare; 1 per Neurochirurgia; 2 per Oncologia medica; 1 per Ortopedia e traumatologia; 2 per Pediatria; 1 per Urologia; 6 contratti di formazione specialistica all’ Università degli Studi di Ferrara: 1 per Chirurgia vascolare, 1 per Endocrinologia e malattie del ricambio, 1 per Medicina dell’Emergenza-Urgenza, 1 per Oncologia medica, 1 per Otorinolaringoiatria, 1 per Reumatologia; 10 contratti di formazione specialistica all'Università degli Studi di Modena - Reggio Emilia: 1 per Chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica, 1 per Dermatologia e venereologia, 1 per Ematologia, 1 per Malattie dell’apparato digerente, 2 per Medicina dell’Emergenza-Urgenza, 1 per Oftalmologia, 1 per Oncologia medica, 1 per Otorinolaringoiatria, 1 per Reumatologia; 8 contratti di formazione specialistica all’ Università di Parma: 1 per Dermatologia e venereologia, 1 per Ematologia, 1 per Endocrinologia e malattie del ricambio, 1 per Malattie infettive e tropicali, 2 per Medicina dell’emergenza-urgenza, 1 per Oftalmologia, 1 per Otorinolaringoiatria./Ti.Ga.

 Fonte: Regione Emilia-Romagna

Azioni sul documento
Strumenti personali