Tu sei qui: Home / Home Page / News / Il Mazzolani Vandini di Argenta si prepara ad accogliere Stefano Parro il nuovo primario di medicina

Il Mazzolani Vandini di Argenta si prepara ad accogliere Stefano Parro il nuovo primario di medicina

pubblicato il 15/01/2020 16:05, ultima modifica 15/01/2020 16:05
Vagnini: “Una nomina concordata con gli amministratori del territorio per consolidare l’integrazione ospedale territorio”

Il Direttore Generale dell’Azienda USL di Ferrara, Claudio Vagnini ed il Sindaco di Argenta Andrea Baldini hanno presentato alla stampa il nuovo primario di medicina dell’Ospedale Mazzolani Vandini di Argenta, alla presenza della direttrice del distretto sud est Romana Bacchi e del distretto ovest Annamaria Ferraresi.

“Una decisione condivisa con il Sindaco - sottolinea con soddisfazione il direttore Vagnini - che dopo il pensionamento di un professionista storico qual era il dott. Paolo Gruppillo ci vede oggi presentare il dott. Stefano Parro, quale nuovo direttore del reparto di Medicina dell’Ospedale di Argenta”. Una designazione che assume ancora maggiore importanza alla luce delle crescenti difficoltà dell’Azienda Sanitaria a trovare professionisti medici di diverse specialità, disponibili a lavorare a livello distrettuale. “Grazie a Parro ed alla sua esperienza pluriennale all’Ospedale SS. Ma Annunziata di Cento sarà possibile continuare a far crescere l’esperienza e la professionalità dell’Ospedale di Argenta, vedendolo lavorare in maniera orchestrale con il SS. Ma Annunziata e garantendogli un prezioso valore aggiunto”.

Un traguardo significativo anche per il Sindaco Baldini che ha ringraziato il dr. Parro e l’Azienda USL per la “disponibilità totale e l’attenzione costante della Direzione dell’Azienda Sanitaria dall’inizio del mio mandato - lo scorso mese di maggio - nelle attività di programmazione così come la vicinanza dimostrata nella gestione delle problematiche emerse in questi ultimi mesi con pronte risposte”.

La scelta di nominare come direttore del reparto di medicina di Argenta un professionista che proviene da un altro ospedale distrettuale della provincia ha molteplici vantaggi: la conoscenza del modello organizzativo e gestionale aziendale consentirà al dott. Parro di armonizzare le modalità di lavoro tra i due ospedali. Allo stesso tempo la rete di relazioni e delle conoscenze dell’assistenza territoriale che lascia a Cento consentiranno una stabile rete di collegamento tra le due strutture.

 A ciò si aggiungono le competenze specialistiche in endoscopia digestiva del nuovo primario che saranno da oggi nuovamente a disposizione del Mazzolani Vandini, dopo la recente scomparsa della stimata e conosciuta dott.ssa Marina Massari avvenuta alcuni mesi fa.

Con queste fondamentali premesse, la presenza delle direttrici di distretto del sud est e dell’ovest, Bacchi e Ferraresi, alla conferenza stampa di presentazione del nuovo direttore di medicina di Argenta ha sottolineato proprio la continuità funzionale ed organizzativa che l’Azienda sta perseguendo per la rete territorio-ospedale-territorio provinciale. Nel caso specifico, l’Ospedale di Argenta risulta un ospedale distrettuale che per le sue dimensioni negli anni si è caratterizzato come laboratorio di sperimentazioni: dalla gestione del paziente secondo il modello dell’infermiere di rifermento (primary nursing) alla prevenzione, cura e riabilitazione secondo i principi della medicina di genere.

“Oltre a questi elementi che fanno del Mazzolani Vandini un centro di eccellenza - ha ricordato Bacchi - Argenta vanta un’area internistica particolarmente corposa: parliamo di 27 posti letto per la lungodegenza e 38 di medicina”.

“Una sfida che accolgo con serenità e piacere - ha dichiarato Parro - condividendo appieno la modalità di gestione adottata nella nostra provincia: gli ospedale devono lavorare in rete. Per questo metto a disposizione fin da ora le mie competenze: per valorizzare il lavoro dei due ospedali e favorire l’integrazione tra ospedale e territorio. Con l’auspicio di costruire ed instaurare la stessa complicità lavorativa realizzata negli ultimi anni con la direzione di distretto di Cento con Nicoletta Natalini prima ed Annamaria Ferraresi poi”. Proprio la città di Argenta, infatti, si concretizza nelle due medicine di gruppo - all’interno della struttura - che si avvalgono di un rapporto intenso con l’ospedale.

La presentazione del nuovo primario che prenderà servizio nelle prossime settimane è stata anche l’occasione per ricordare i principali investimenti in tecnologia degli ultimi tempi proprio ad Argenta.

Tra le apparecchiature ed attrezzature consegnate nel 2019 alla struttura ospedaliera, per una somma complessiva di circa 815 mila euro:

-          1 TAC di ultima generazione a 64 strati

-          2 Trapani per ortopedia

-          13 sollevamalati installati nelle stanze di degenza, in sala gessi e in palestra;

-          9 carrozzine per le esigenze del pronto soccorso e dell’intera struttura ospedaliera;

-          5 apparecchi per areosol

-          Isteroscopie e cistoscopi e strumentario chirurgico per ginecologia

-          2 elettrocardiografi

-          Termometri

-          Sonde per ecografo radiologico (consegnato alla fine del 2018 e non compreso nel valore economico indicato sopra)

-          Strumenti e attrezzature per radiologia (iniettore angiografico, iniettore per risonanza magnetica, monitor)

A cui si aggiungono gli investimenti previsti per l’anno 2020, per un valore economico di circa 60.000 euro che consentiranno l’acquisto di:

-          Elettroenecefalografo

-          Lampade scialitiche per le sale operatorie

-          Defibrillatori cardiaci

-          Elettrocardiografi

-          Attrezzature per ambulatori specialistici di oculistica e otorino

 

Azioni sul documento
Strumenti personali