Tu sei qui: Home / Home Page / News / "Argenta insieme per la salute" La nuova Medicina di Gruppo del Mazzolani-Vandini di Argenta

"Argenta insieme per la salute" La nuova Medicina di Gruppo del Mazzolani-Vandini di Argenta

pubblicato il 21/12/2017 16:52, ultima modifica 21/12/2017 16:52
da giovedì 21 dicembre 2017 operativa all’Ospedale di Argenta la nuova Medicina di Gruppo costituita dai Medici di famiglia Claudio Caravita, Massimo Carlini, Maria Teresa Diani e Rita Marchi

Presentata oggi la nuova Medicina di Gruppo “Argenta insieme per la Salute” che si è costituita grazie alla collaborazione di 4 Medici di Famiglia di Argenta: Claudio Caravita, Massimo Carlini, Maria Teresa Diani e Rita Marchi.

I medici di famiglia di Argenta da oggi sono operativi nella nuova sede che si trova all’interno dell’Ospedale Mazzolani-Vandini di Argenta, via Nazionale Ponente 5/7.

Nasce così un nuovo servizio per gli assistiti dei quattro medici (sono circa 5170 i loro assistiti  – su un popolazione residente di circa 21.641) che potranno sperimentare la nuova organizzazione della medicina di Gruppo.

Grande soddisfazione da parte del Direttore Generale dell’Azienda USL, Claudio Vagnini, che ha partecipato all’inaugurazione della nuova medicina di Gruppo insieme a Sandro Guerra, direttore del Dipartimento di Cure primarie, alla direttrice del Distretto Sud est, Romana Bacchi, ai medici di Famiglia, al Sindaco di Argenta, Antonio Fiorentini e al Presidente della Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria, Nicola Rossi.

La presenza della Medicina di Gruppo all’interno di una struttura ospedaliera, non è cosa poco rilevante, per le persone assistite, ma anche per gli stessi professionisti – Claudio Vagnini, direttore Generale dell’Azienda USL- ha infatti voluto sottolineare come questo passaggio diventi una ulteriore condizione di sicurezza nella presa in carico e continuità assistenziale. Un percorso di cura che viene facilitato grazie proprio alla vicinanza dei tanti servizi presenti nella struttura ospedaliera e della possibilità di poter collaborare con i  diversi specialisti.  

Rita Marchi, in rappresentanza del gruppo di medici di Famiglia ha voluto confermare come la nuova organizzazione permetterà loro di migliorare sicuramente il servizio svolto, la presa in carico sarà migliore così come l’appropriatezza intesa come percorsi diagnostico terapeutici.

Sandro Guerra, direttore del dipartimento di Cure Primarie, ha rimarcato poi come l’Ospedale sia il giusto setting in particolar  modo per la presa in carico dei pazienti con patologie croniche. Questa scelta, può essere considerata come una nuova sperimentazione sul territorio provinciale, rispetto a quanto realizzato fino ad oggi. Solitamente infatti le medicine di Gruppo si trovano all’interno delle Case della salute o in strutture private. Ora invece si sperimenta l’Ospedale. Questa scelta permetterà di rendere ancor più efficiente i percorsi di presa in carico, questo comporta prestazioni più mirate e riduzione  dei tempi di attesa.

Grande soddisfazione per l’obiettivo raggiunto anche da parte di Romana Bacchi, direttrice del Distretto Sud Est che ha seguito le attività. Avere i professionisti in una unica sede favorisce prima di tutto l’accesso da parte del cittadino, ma migliora anche l’assistenza. Permetterà infatti maggiori possibilità di confronto tra i professionisti. Avere più professionisti che possono contribuire nella gestione dei singoli pazienti aiuta a ridurre i tempi di risposta e allo stesso tempo viene data la possibilità ai professionisti di apprendere dal gruppo. Un valore aggiunto per tutti

L’assistenza medica

I medici di Medicina Generale a rotazione garantiscono l’apertura dell’ambulatorio, con orario coordinato per nove ore diurne dal lunedì al venerdì fino alle 19. Con questa modalità organizzativa viene così aumentata la fascia oraria di disponibilità dell’assistenza medica. Inoltre il modello organizzativo permette ai Medici di prendere visione delle cartelle cliniche dei pazienti in maniera condivisa.

Il medico è a disposizione degli assistiti per visite ambulatoriali ordinarie ed urgenti, ricettazione farmaci, certificazioni di malattia, prestazioni di particolare impegno professionale non differibili, consulenze e/o richieste con medico di guardia o pronto soccorso per la gestione di casi urgenti.

Alla Medicina di Gruppo possono accedere tutti gli assistiti dei Medici che fanno parte della  Medicina di Gruppo.

I medici si avvalgono inoltre di personale infermieristico per le prestazioni assistenziali.        

Nella medicina di gruppo il cittadino può infatti contare sulla presenza dell’infermiere il lunedì dalle 8.30 alle 10.30. Martedì, mercoledì e giovedì dalle 8.00 alle 10.00 per ambulatorio dedicato ai diabetici, venerdi dalle 15.00 alle 17.00.

La presenza dell’infermiere garantisce la valutazione dei bisogni assistenziali con tutti i professionisti: grazie alla sua professionalità programma e mantiene sistematici contatti con i pazienti e le famiglie per il monitoraggio del percorso terapeutico anche durante il ricovero in ospedale/strutture, elaborando un progetto di intervento personalizzato.

Il nucleo di cure primarie avanzato riesce così ad assicurare un’assistenza sanitaria continuativa, assieme all’informazione, orientamento, educazione ed erogazione di prestazioni assistenziali. Negli orari di presenza dell’Infermiere, verranno fornite prestazioni assistenziali in integrazione con i Medici di Medicina Generale.

La nuova sede della Medicina di Gruppo che si trova al piano terra dell’ospedale è costituita da: 4 studi medici, 1 ambulatorio, 1 Sala di attesa, Medicheria, bagno per gli utenti.

                                                                                                      

Azioni sul documento
Strumenti personali