Tu sei qui: Home / Home Page / News / Archivio News / Cittadella S. Rocco: la visita del Sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani e del Direttore Generale dell'Azienda USL Paola Bardasi

Cittadella S. Rocco: la visita del Sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani e del Direttore Generale dell'Azienda USL Paola Bardasi

archiviato sotto:
pubblicato il 22/04/2015 16:39, ultima modifica 22/04/2015 16:39
La galleria dell’anello di Corso Giovecca cambia immagine e torna a vivere con i nuovi servizi insediati

 Si è tenuta oggi la visita del Sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani ai servizi di Cittadella S. Rocco.  Il Sindaco accompagnato dal direttore Generale dell’Azienda USL di Ferrara, Paola Bardasi ha voluto infatti visitare gli ultimi servizi trasferiti nella Casa della Salute di Ferrara. In particolar modo sono stati presentati lo Sportello Unico – CUP e il Centro Prelievi, il cui trasferimento è avvenuto tra fine marzo e inizio aprile.

“La galleria dell’anello di Corso Giovecca ha di certo cambiato immagine”. Sono state le prime considerazioni di quanti erano presenti all’incontro.  Con il trasferimento del CUP e del centro Prelievi, avvenuto circa tre settimane fa, proprio per l’importante numero di utenti che usufruiscono di questi servizi si è avuto un notevole aumento di persone che frequentano ora la Casa della salute.

“E’ questo infatti, una ulteriore tappa di un percorso di trasformazione che vuole restituire alla città un luogo storico della tradizione ferrarese .Un luogo che man mano verrà riqualificato, potenziato e modernizzato”. Sono queste le parole di Paola Bardasi, direttore generale dell’Azienda sanitaria ferrarese che ha guidato, insieme ai diversi dirigenti aziendali, la visita alla struttura.  

Il recente progetto di ristrutturazione e riadattamento del settore 3 e 4 che ospitano il CUP e il Centro prelievi ha infatti visto una trasformazione di circa 1400 mq di area dell’anello di corso Giovecca. Nel nuovo CUP sono ora presenti 9 sportelli. Lo spazio dedicato al CUP passa dai 508 mq occupati in via A. Cassoli  (tra attività al piano terra + attività al 1° piano) ai 642 mq del piano terra dell’edificio 35.

Pr quanto riguarda il centro prelievi, sono presenti 5 postazioni per i prenotati più 2 per le pronte accettazioni (coloro che fanno accesso diretto con prescrizione urgente). Lo spazio dedicato al PUNTO PRELIEVI: da 306 mq (tra attività al piano terra + attività al 1° piano) e circa 200mq di atrio, servizi igienici, area ristoro con macchinette distributrici posti al piano terra di via Cassoli a 703 mq (piano terra Edificio 4, di cui circa 200mq non utilizzati al momento).

Per quanto riguarda il comfort, la sala interna del nuovo CUP è identica a quella di Cassoli (ci sono solo 3 posti in meno) con la differenza che mentre nell'atrio di Cassoli erano presenti altri 45 posti a sedere, in galleria è possibile collocarne solo 20 essendo una via di fuga. 

Gli ambienti in generale sono più ampi, luminosi ben areati e garantiscono miglior comfort a operatori e utenti e in particolare per il Centro Prelievi gli spazi sono decisamente più confortevoli con maggiori sedute.

I lavori di ristrutturazione dei locali sono iniziati a fine dicembre 2014 con le propedeutiche rimozioni e completati a marzo2015 inentrambi gli edifici.

Le opere eseguite:

-         sistemazione e rifacimento pavimentazioni;

-         sistemazione finestre con sostituzione e messa a norma dei vetri, nel rispetto delle caratteristiche architettoniche originarie, richieste    dalla Soprintendenza;

-         sistemazione degli infissi interni e/o sostituzione di quelli maggiormente ammalorati;

-         rinnovo dei servizi igienici con adeguamento alle prescrizioni normative sulle accessibilità anche per i portatori di handicap;

-         tinteggiatura di tutti i locali, con l'aggiunta delle superfici lavabili dove prescritto dai requisiti di Autorizzazione Sanitaria e Accreditamento;

-         adeguamento normativo e rifacimento degli impianti elettrici e trasmissione dati;

-         sostituzione di corpi illuminanti con nuove plafoniere a led per risparmio energetico/contenimento consumi;

-         realizzazione impianto antincendio.

Una ulteriore condizione che certamente va a migliorare il comfort è anche la maggiore disponibilità dei posti auto adiacenti la struttura sanitaria rispetto a via Cassoli.  Sono state sistemate, e sono in corso di completamento, i lavori che interessano anche le aree esterne adiacenti ai fabbricati, sempre per migliorare le accessibilità e le aree di sosta.

L’attività di trasformazione e riqualificazione della Casa della Salute S. Rocco e la nuova organizzazione delle attività, intendono semplificare i percorsi assistenziali. In un unico punto e con spostamenti minimi e semplici sono a disposizione dei cittadini, oltre al CUP e il centro prelievi le medicine di gruppo, l’attività specialistica ambulatoriale i servizi di assistenza domiciliare, protesica la diabetologia, l’attività infermieristica legata al punto di accoglienza (PDA), l’ambualtorio per i disturbi del comportamento alimentare, gli ambulatori per la prevenzione oncologica e per gli screening, la radiologia con l’esecuzione di RX,, ecografie e screening per la senologia, la fisiopatologia della coagulazione e il centro asma e 2 Punti  informativi che si trovano su Rampari di San Rocco e su Corso Giovecca adiacente all’entrata principale.

La visita si è conclusa con una breve visita ai locali che ospitano i servizi amministrativi interaziendali e agli altri servizi sanitari già da tempo operativi all’interno dell’anello.

Azioni sul documento
archiviato sotto:
Strumenti personali