Tu sei qui: Home / Home Page / News / Archivio News / Accuse infondate sulla mancata trasparenza del compenso di Paolo Saltari, Direttore Generale

Accuse infondate sulla mancata trasparenza del compenso di Paolo Saltari, Direttore Generale

archiviato sotto:
pubblicato il 02/03/2015 16:59, ultima modifica 02/03/2015 16:59
Il criterio di trasparenza è stato pienamente soddisfatto con la pubblicazione dei compensi della Direzione aziendale, nella sezione dedicata di Amministrazione trasparente

A seguito delle affermazioni apparse sui quotidiani locali secondo cui “il ‘fallo’ di rigore per Saltari è semmai sulla trasparenza, visto che nell’ultima delibera che porta la sua firma, […] non figura la cifra che Saltari percepirà” l’Azienda USL di Ferrara precisa che il criterio di trasparenza è stato pienamente soddisfatto con la pubblicazione dei compensi della Direzione aziendale, nella sezione dedicata di Amministrazione trasparente “La Direzione – Incarichi amministrativi di vertice” in data 26/02/2015.
Come ricorda lo stesso giornalista la delibera è un atto del Direttore Generale, non sarebbe pertanto corretto l’autodeterminazione del proprio compenso attraverso questo strumento. Solo la Giunta Regionale con propria delibera n. 105/2015 ha stabilito in quale misura attribuire al Direttore Generale il compenso aggiuntivo. Proprio per questo, nella delibera aziendale relativa ai compensi aggiuntivi, con riferimento  al Direttore Generale, si rimanda a quanto stabilito dalla stessa Giunta della Regione Emilia-Romagna, nella sua, quella appunto di autorizzazione alla liquidazione del compenso aggiuntivo.

Azioni sul documento
archiviato sotto:
Strumenti personali