Tu sei qui: Home / Home Page / News / Archivio News / 2014 / Sabato 29 novembre a Copparo: simulazione di un gravissimo incidente all'interno della Berco

Sabato 29 novembre a Copparo: simulazione di un gravissimo incidente all'interno della Berco

archiviato sotto:
pubblicato il 27/11/2014 16:09, ultima modifica 27/11/2014 16:12
Operatori del soccorso e personale aziendale si esercitano in una maxiemergenza industriale

Da sinistra: Mazzetto, Mingozzi, Farinatti, Zanella.Tutto pronto alla Berco S.p.A. di Copparo per affrontare la simulazione di maxiemergenza in programma per sabato 29 novembre, già dalla mattinata. Lo scenario dell’incidente prevede un’esplosione a seguito di una perdita di gas metano, con danni alle strutture e diversi feriti.
La simulazione - di livello 3 (molto grave) - vedrà la partecipazione del Sistema Emergenza Territoriale 118, delle associazioni convenzionate 118, dei Vigili del Fuoco (VVF) e del personale della Berco.

“Qualche mese fa – spiega Rodolfo Mazzetto, Responsabile Ambiente Antincendio Berco S.p.A. nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’esercitazione – abbiamo sondato la possibilità di effettuare nello stabilimento una prova di evacuazione che simulasse l’intervento del 118. Contattato, il 118, ha rilanciato con la proposta di simulare una maxiemergenza che comportasse un impegno ancora più importante per i sanitari”.
Da luglio, quindi, il personale di Berco, i professionisti del 118 ed i Vigili del Fuoco si sono messi al lavoro per pianificare la simulazione che consentirà a Berco la verifica delle proprie procedure interne, in rapporto anche alle procedure di altri soggetti coinvolti nei casi di emergenza. Allo stesso tempo i professionisti del soccorso testeranno la propria capacità di intervento e gestione dell’emergenza all’interno di un polo industriale.

La simulazione prosegue una “tradizione” iniziata alcuni anni fa e rappresenta la conclusione di un corso specifico per medici ed infermieri del 118 di Ferrara, dedicato alla gestione di eventi dannosi che colpiscono la popolazione, superando le ordinarie capacità di risposta del sistema di soccorso.  “Da anni, infatti – conferma Marco Farinatti, medico coordinatore maxiemergenza 118 AUSL di Ferrara – il personale del 118 è coinvolto in un percorso formativo in cui rientra anche questa simulazione, la prima di incidente industriale”.
Uno scenario completo,quello previsto per sabato 29 a Copparo, che vedrà la cooperazione di tutti i soggetti interessate da un’eventuale emergenza allo stabilimento della Berco, dove si verificherà non solo la capacità d’intervento del 118, ma tutto il sistema di emergenza. “Prosegue il lavoro in stretta collaborazione con i Vigili del Fuoco del Comando di Ferrara – prosegue Farinatti – con i quali lavoriamo bene da diversi anni e portando avanti attività sempre più impegnative”.

“Anche la nostra capacità di intervento verrà verificata – sottolinea Alessandro Zanella, Responsabile Vigili del Fuoco del distaccamento di Copparo, intervenuto alla conferenza in rappresentanza del Comando di Ferrara - con un’importante obiettivo: garantire la sicurezza degli abitanti di Copparo e dei laboratori della Berco e per questo dobbiamo ringraziare l’Azienda per la preziosa opportunità che ci offre”.
In linea con Zanella anche Daniele Mingozzi, responsabile del personale di Berco S.p.A. secondo cui: “la simulazione di maxiemergenza rappresenta per noi un’occasione:  ci teniamo alla sicurezza e ci auguriamo che quella di sabato sia la prima esperienza un una serie di esercitazioni”.
“Quello di sabato è il risultato finale – conclude Mazzetto – di un percorso che ha visto il personale di Berco coinvolto in diverse prove e simulazioni che hanno coinvolto, da principio, solo l’Azienda poi, a partire dal 2012, anche i soccorsi estern, con il coinvolgimento dei Vigili del Fuoco volontari del Distaccamento di Copparo”.

Lo scenario di sabato sarà il peggiore possibile che si possa verificare in caso di maxiemergenza industriale e rappresenterà uno stimolo per tutti i partecipanti coinvolti. L’esercitazione – a detta di tutti i soggetti coinvolti - potrà dirsi davvero riuscita non se tutto andrà bene, ma solo se gli organizzatori saranno stati talmente abili da renderla il più possibile realistica e plausibile.

Azioni sul documento
archiviato sotto:
Strumenti personali