Tu sei qui: Home / Home Page / News / Archivio News / 2014 / Precisazioni per l’affidamento lavori con il criterio di “somma urgenza”

Precisazioni per l’affidamento lavori con il criterio di “somma urgenza”

pubblicato il 01/09/2014 09:29, ultima modifica 01/09/2014 09:33
In riferimento agli articoli pubblicati in questi ultimi giorni da alcuni quotidiani locali per l’affidamento di lavori pubblici con il criterio della “somma urgenza”, l’Azienda USL di Ferrara desidera fornire alcune precisazioni

Come chiaramente indicato nelle relazioni tecniche che sono a disposizione della Direzione generale dell’Azienda USL, presentate dal Dipartimento interaziendale attività tecniche, si anticipa che tutti i provvedimenti che sono stati inseriti all’interno degli atti di “somma urgenza” (qualificata da AVCP, ora ANAC) presentano le condizioni e le caratteristiche che necessitano di questa tipologia di affidamento.

Di seguito la sintesi dei lavori sostenuti con questo tipo di affidamento.

  • Residenza Psichiatrica La Luna di Ferrara. Rifacimento impianto di distribuzione termico. Intervento resosi  necessario a seguito di una grave rottura dell’impianto di riscaldamento che si presentato in una posizione non precisata delle principali dorsali di alimentazione, situate al di sotto del pavimento del piano terra del fabbricato.
  • Ospedale di Lagosanto. Installazione di nuove travi testaletto nel reparto di rianimazione. L’intervento è risultato necessario per la realizzazione del progetto aziendale che comporta la riorganizzare l’attività ospedaliera da effettuarsi tassativamente nel periodo 1 luglio 2014 – 30 agosto 2014.
    Per la caratteristica degli ambienti interessati, gli interventi di installazione hanno presentato importanti limitazioni per l’accesso ai locali.
    Le iniziative sono state intraprese al fine di limitare il più possibile i disagi alle attività assistenziali già programmate e garantire il regolare funzionamento delle aree ad alta intensità di cura da settembre 2014.
  • Ospedale di Lagosanto. Sostituzione del gruppo frigorifero della centrale di produzione di acqua refrigerata a servizio degli impianti di condizionamento dell’ospedale stesso. L’intervento si è reso necessario a seguito di un guasto non riparabile ad uno dei due gruppi frigoriferi per la produzione di acqua refrigerata.
  • Casa della Salute Terre e Fiumi di Copparo. Adeguamento elettrico nel reparto ex lungodegenza. L’intervento si è considerato urgente a seguito della necessità di trasferire all’interno della struttura sanitaria di Copparo attività sanitarie  erogate in altre sedi che dovevano essere dismesse, che hanno però messo in evidenza la necessità di intervenire con modifiche di destinazione d’uso di alcuni locali, non previste in fase di programmazione annuale dei lavori.

Tenuto conto di quanto sopra, si ribadisce che i 4 affidamenti sono stati disposti in via di somma urgenza, al fine di risolvere criticità che avrebbero compromesso la regolare erogazione delle prestazioni sanitarie, tenuto conto, altresì, della programmazione delle stesse nonché del fatto che si tratta di intervenire all’interno di strutture che ospitano utenti degenti, rispetto ai quali risulta d’obbligo seguire procedure che limitino, il più possibile, disagi ambientali e/o nel ricevimento delle cure.

E’ utile chiarire ulteriormente che, come prevede l’articolo 176 del D.P.R. 207/2010 (Regolamento di esecuzione ed attuazione del Codice dei Contratti), gli interventi di somma urgenza si qualificano come interventi disposti in circostanza che “non consentono alcun indugio” ed autorizzano il responsabile del procedimento e il tecnico che si reca per primo sul posto ad autorizzare la immediata esecuzione dei lavori entro il limite di € 200.000,00 o, comunque, di quanto indispensabile per rimuovere lo stato di pregiudizio alla pubblica incolumità; la perizia giustificativa (così come definita da AVCP, ora ANAC) riguardante l’esecuzione dei lavori è successiva all’ordinativo ed il procedimento si conclude con l’adozione del provvedimento di copertura della spesa da parte della stazione appaltante.

Gli interventi sono inseriti nel “cronoprogramma dei lavori dell’Azienda USL di Ferrara”, alla voce generale “Manutenzioni straordinarie” che comprende la stima dei lavori/manutenzioni/installazioni che si possono rendere necessari a seguito di circostanze non compatibili con la pianificazione e l’espletamento di una gara d’appalto.

A completamento delle informazioni, si evidenzia che in tutte le suddette occasioni è stata interpellata la ditta Siram perché l’Azienda USL di Ferrara per la risoluzione dei problemi manutentivi si avvale di un contratto Multiservice attualmente affidato alla ATI Siram S.p.a. di Milano a seguito di esperimento di regolare procedura di gara.
Il Capitolato ed il contratto firmato con la Ditta Siram S.p.a. prevedono che, nel rispetto delle condizioni di legge, l’Azienda USL possa ordinare al titolare del contratto Multiservice, in quanto impresa qualificata con maestranze sul posto immediatamente impiegabili, l’esecuzione in urgenza di tutti gli interventi, finalizzati ad evitare interruzioni del servizio sanitario del presidio.

Le condizioni economiche sono quelle del prezziario di Capitolato, rispetto al quale l’impresa Siram ha offerto in alcuni casi un ulteriore sconto.
L'Azienda USL infine precisa che verranno intraprese le opportune azioni legali a tutela della propria immagine e dell'operato dei propri dirigenti nel caso in cui vengano nuovamente date notizie o informazioni non corrispondenti alla realtà dei fatti.

Azioni sul documento
Strumenti personali