Tu sei qui: Home / Home Page / News / Archivio News / 2014 / La rete clinica provinciale per la prevenzione del rischio tromboembolico

La rete clinica provinciale per la prevenzione del rischio tromboembolico

pubblicato il 15/04/2014 16:18, ultima modifica 15/04/2014 16:23
Ad Argenta una tavola rotonda dedicata alla gestione dei pazienti in terapia anticoagulante orale

Le Aziende Sanitarie di Ferrara hanno realizzato una rete unica per l'assistenza dei pazienti in terapia con anticoagulanti orali (TAO e NAO) con un unico protocollo,  equipe cliniche di riferimento e un unico centro laboratoristico specializzato.

La presa in carico dei pazienti da parte di medici specialisti ematologi, cardiologi ed internisti negli ospedali di Cento,  Delta, Argenta e al Sant'Anna consente una maggiore continuità assistenziale tenuto conto che si tratta di persone con patologie già in trattamento presso gli stessi professionisti nei medesimi centri.

Questo il tema trattato in occasione della tavola rotonda in programma ad Argenta per mercoledì 16 aprile 2014.

La disponibilità di un laboratorio universitario con le tecnologie più avanzate e personale specializzato, ha reso omogeneo e di massimo livello qualitativo la refertazione analitica e il monitoraggio dei risultati clinico-laboratoristici.

L'integrazione delle equipe medica di Argenta, di cardiologia di Cento e del Delta con il Centro di Fisiopatologia della Coagulazione di Ferrara consente di gestire in coerenza con le linee guida regionali e le norme statali la prescrizione appropriata e controllata dei nuovi anticoagulanti orali (NAO), che prevedono una profonda modifica dei precedenti protocolli di monitoraggio laboratoristico.

Azioni sul documento
Strumenti personali