Tu sei qui: Home / Home Page / News / Archivio News / 2014 / Ictus Cerebrale: Venerdì 16 Maggio 2014 “Incontriamoci” al Centro Civico di Pontelagoscuro con A.L.I.Ce.

Ictus Cerebrale: Venerdì 16 Maggio 2014 “Incontriamoci” al Centro Civico di Pontelagoscuro con A.L.I.Ce.

archiviato sotto:
pubblicato il 14/05/2014 10:04, ultima modifica 14/05/2014 10:04
Un questionario clinico informatizzato calcolerà il rischio cerebrovascolare individuale. L'Associazione Lotta Ictus Cerebrale A.L.I.Ce. Ferrara onlus ed i suoi volontari, in collaborazione con le aziende sanitarie pubbliche ferraresi, -​​Venerdì 1​6​ maggio dalle 9 alle 14 nell’ambulatorio infermieristico del Centro Civico di Pontelagoscuro in Piazza Buozzi 14-, organizza un’azione informativa sull’ictus cerebrale: patologia curabile ma che, soprattutto, si può prevenire.

Ferrara, 14 Maggio 2014. L’Associazione Lotta Ictus Cerebrale A.L.I.Ce. Ferrara onlus ed i suoi volontari, in collaborazione con le aziende sanitarie pubbliche ferraresi, -​​Venerdì 1​6​ maggio dalle 9 alle 14 nell’ambulatorio infermieristico del Centro Civico di Pontelagoscuro in Piazza Buozzi 14-, organizza un’azione informativa sull’ictus cerebrale: patologia curabile ma che, soprattutto, si può prevenire.

Un punto d’incontro dove medici specialisti e infermieri -oltre a rispondere alle domande dei cittadini- eseguiranno analisi e illustreranno le regole per prevenire e individuare i sintomi dell’ictus; un importante appuntamento con la popolazione con l'obiettivo di sensibilizzare e informare su questa importante patologia con la proiezione di diapositive sui fattori di rischio, sulle modalità con le quali la patologia esordisce e sugli elementi collegati.

Le persone che vogliono partecipare allo screening, dopo la misurazione della pressione arteriosa, potranno rispondere a un questionario clinico informatizzato che calcola il rischio cerebrovascolare individuale: chi sarà individuato come persona a rischio elevato, oltre a ricevere consigli immediati, potrà avviare un percorso di diagnosi con altri esami d’approfondimento per una corretta prevenzione dell’ictus cerebrale.

In Italia, ogni giorno, l'ictus cerebrale colpisce circa 660 persone, 200.000 l’anno; di queste, 40.000 persone muoiono entro breve termine e altre 40.000 perdono completamente l'autosufficienza, cambiando radicalmente la loro vita e quella delle loro famiglie.

L’attività fisica, in particolare, se svolta con regolarità induce numerosi benefici per la salute, aumenta il benessere psicologico e previene una morte prematura. In particolare, chi pratica regolarmente l’attività fisica riduce significativamente il rischio di avere problemi d’ipertensione e malattie cardiovascolari coronariche e da ictus cerebrale.

Azioni sul documento
archiviato sotto:
Strumenti personali