Tu sei qui: Home / Home Page / News / Archivio News / 2014 / A Comacchio l'incontro tra Sanità e Sport con medici e operatori del 118 al COMBAT GAME, la quattro giorni di arti marziali.

A Comacchio l'incontro tra Sanità e Sport con medici e operatori del 118 al COMBAT GAME, la quattro giorni di arti marziali.

pubblicato il 26/09/2014 09:50, ultima modifica 26/09/2014 09:50
Simulato il soccorso per arresto cardiaco facendo provare ad atleti, cittadini e soprattutto a numerosi turisti, il massaggio cardiaco su manichini professionali.

Ferrara, 26 Settembre 2014. Esaltante successo per il COMBAT GAME, 4 giorni di arti marziali, sport da combattimento e difesa personale ma anche momenti formativi di alto livello ed attività outdoor finalizzate alla scoperta delle valli e del territorio comacchiese.

Un insieme di eventi di eccezione all'interno del progetto di destagionalizzazione patrocinato dal Comune di Comacchio e dalla Provincia di Ferrara, hanno  lasciato senza parole i professionisti del settore.
Complimenti agli organizzatori  Paolo Gherardi e Andrea Luciani da parte di tutti, partendo dagli Assessori al Turismo Sergio Provasi e da quello dello Sport Stefano Parmiani, passando dagli operatori locali, arrivando a grandi personaggi che hanno fatto la storia delle Arti Marziali come il Dott Bellettini, Presidente Mondiale Iaksa e tutti i Maestri partecipanti, appartenenti a tante altre Federazioni.

Entusiasmo altissimo per atleti, agonisti e campioni. Hanno partecipato all'evento anche tante persone comuni spinte dalla curiosità di provare a conoscere le varie tecniche della difesa personale, ma anche diversi operatori delle forze dell'ordine e della sicurezza privata che sentono sempre più la necessità di imparare a difendersi per contrastare le difficili situazioni a cui devono far fronte ogni giorno.

Tra le tante iniziative hanno spiccato quelle formative, tra cui l'incontro tra Sanità e sport con i medici e operatori del 118.

A capo dell'evento, la Dottoressa Ricciardelli e il Dott Cariani ospitati nella caratteristica piazza Trepponti di Comacchio, hanno simulato il soccorso per arresto cardiaco facendo provare ad atleti, cittadini e soprattutto a numerosi turisti, il massaggio cardiaco su manichini professionali.

E ancora nell'ambito della formazione si sono susseguite lezioni di avvocati, psicologi ed esperti per la gestione fiscale delle associazioni sportive, per conoscere i limiti della Legittima difesa o capire i traumi psicologici relativi alla violazione dell'intimo.

Una sessione speciale dedicata alle donne ha trattato tutte le possibilità di reazione alle molestie e ai tentativi di stupro con vari Maestri specializzati nelle varie discipline di difesa come Krav maga, Koroho, Self Defense, Systema e tante altre.

Un'altra parte importante è stata  invece rivolta agli allenamenti  dedicati ai bambini e agli atleti juniores.

Tra i 50 maestri e professionisti docenti, quattro i grandi personaggi di fama mondiale, da Ferrara Alessandro Duran per la Boxe, dalla Thailandia Itthipol Akkasrivorn per la Thai Boxe, dal Viet Nam Bao Lan per il Viet Vo Dao e dalla Serbia il campione di karate nonché presidente della Iaksa Serbia Srdan Brkovic, il tutto a conferma della volontà degli organizzatori di voler internazionalizzare l’evento.

Domenica l'attività si è rivolta principalmente agli agonisti con il Fight Training, dove centinaia di  atleti hanno potuto allenarsi e prepararsi per i prossimi campionati Europei che si terranno a Pescara sotto la sigla Iska che vedrà la collaborazione tra Iaksa e Fight 1 con una prestigiosissimi nazionale italiana.

Grande risultato quindi per un evento che da anni si cercava di organizzare  e che alla sua prima edizione ha potuto contare sulla presenza di circa 600 atleti che assieme agli accompagnatori ha registrato la partecipazione di  oltre 1000 persone. Obiettivo, quello della destagionalizzazione, centrato in pieno

Le varie attività distribuite nelle 6 palestre tra Lidi e Comacchio più una struttura privata sono la premessa imponente per puntare al raddoppio fin dal prossimo anno. Sono già iniziate infatti le trattative con diversi maestri esteri che collaborano costantemente con le federazioni mondiali: Germania, Austria, Serbia, Romania e Russia sono solo le prime che stanno considerando l'ipotesi di trasferire alcuni dei loro appuntamenti annuali all'interno del Combat Game.

Azioni sul documento
Strumenti personali