Tu sei qui: Home / Home Page / News / Archivio News / 2013 / Presentate le atività dei Comitati Consultivi Misti del Distretto Sud-Est per il triennio 2011-2013

Presentate le atività dei Comitati Consultivi Misti del Distretto Sud-Est per il triennio 2011-2013

pubblicato il 03/07/2013 10:19, ultima modifica 03/07/2013 10:20
Il 1° luglio si è tenuto all’Ospedale del Delta l’incontro stampa per presentare ai media locali le attività dei Comitati Consultivi Misti (CCM) del Distretto Sud Est svolte nel triennio 2011-2013. All’incontro, insieme a Cesare Guzzon, Presidente del CCM del Distretto Sud Est erano presenti il Direttore del Distretto Sud Est, Sandro Guerra e il Dirigente della Direzione Sanitaria dell’Ospedale del Delta, Claudio Coppo.

Il 1° luglio si è tenuto all’Ospedale del Delta l’incontro stampa per presentare ai media locali le attività dei Comitati Consultivi Misti (CCM) del Distretto Sud Est svolte nel triennio 2011-2013. All’incontro, insieme a  Cesare Guzzon, Presidente del CCM del Distretto Sud Est erano presenti il Direttore del Distretto Sud Est, Sandro Guerra e il Dirigente della Direzione Sanitaria dell’Ospedale del Delta, Claudio Coppo.

I Comitati Consultivi Misti che per l’Azienda USL di Ferrara sono tre (uno per ogni distretto sanitario) sono organismi aziendali istituiti con Legge Regionale  n°3 del Febbraio 2005 e complessivamente nella nostra regione sono stati istituiti 46 CCM con circa 700 persone impiegate al loro interno.
Tra le attività che vengono svolte dai CCM vi è l’analisi delle segnalazioni e dei reclami dei cittadini per individuare eventuali azioni di miglioramento.
Per quanto riguarda l’Azienda USL di Ferrara, il gruppo di lavoro “segnalazioni” del Distretto Sud Est verifica la presenza dei fraintendimenti di qualità dal punto di vista del cittadino/utente, promuove indagini sulla qualità del servizi dal punto di vista del cittadino/utente e verificano, inoltre, il grado di coinvolgimento dell’AUSL nel miglioramento della qualità della comunicazione col cittadino in collaborazione con gli uffici dell’URP.
Come ricordato dal direttore del distretto sud Est, Sandro Guerra “ il CCM per l’Azienda USL è un organismo molto importante e nel corso di questi anni ha dimostrato di essere anche molto proficuo. Ha infatti trattato diversi argomenti sia di pertinenza ospedaliera che territoriale sempre per riuscire a limitare i disagi ai cittadini. Inoltre, i confronti diretti – in media 2 o 3 al mese con il Presidente del Comitato – ricorda il dr. Guerra - sono ormai una consuetudine che si è confermata nel corso di questi anni proprio perché si  visto che possono dare ottimi risultati per riuscire a  risolvere eventuali problemi con celerità, come può essere stato per esempio la messa in sicurezza del percorso per disabili nella struttura di Mesola, evidenziata dallo stesso presidente, Cesare Guzzon”. Il dr. Guerra ha poi ricordato le due campagne di sensibilizzazione che il Comitato ha organizzato sul tema dell’osteoporosi e sul buon uso dei farmaci rivolte ai cittadini del territorio ferrarese.
Anche Claudio Coppo, Direzione Sanitaria dell’Ospedale del Delta, evidenzia  il fattivo rapporto di collaborazione con lo stesso Comitato, in quanto anche per la stessa Direzione Sanitaria Ospedaliera i puntuali confronti, che sono in media 1 al mese, rappresentano un ottimo strumento per evidenziare eventuali problemi e di conseguenza la risoluzione degli stessi, per evitare che ricadano sui pazienti e utenti che devono usufruire dei servizi della struttura.
Il Presidente del Comitato Consultivo Misto, Cesare Guzzon, ha poi presentato il bilancio delle attività di lavoro del triennio 2011-2013 specificando il ruolo importante che hanno i CCM nell’Azienda USL e cioè quello di evidenziare i problemi che possono incontrare i cittadini e per riuscire a trovare soluzioni usufruendo del sostegno della stessa Azienda.


ATTIVITA’ SVOLTE
A gennaio 2013 il gruppo di lavoro ha preso in esame i reclami pervenuti nel primo semestre 2012 per il Distretto Sud-Est. l reclami pervenuti sono stati 66 per l'ambito territoriale di Codigoro (Codigoro, Comacchio, Goro, Lagosanto, Massafiscaglia, Mesola, Migliarino, Migliaro) e 39 per l'ambito territoriale di Portomaggiore (Argenta, Ostellato Portomaggiore).
Per quanto riguarda i reclami relativi all'ambito territoriale di Codigoro: il Pronto Soccorso (Delta e Comacchio) con 21 reclami, 14 dei quali attinenti a contestazioni di ticket. Si denota prevalentemente la mancata informazione all'utenza riguardo alle prestazioni soggette a ticket, ridefinite con delibera regionale n° 389/2011.
Altro dato rilevante sono i 24 reclami relativi agli "aspetti tecnici professionali" con riferimento in particolare alta Opportunità/Adeguatezza della prestazione e all'Attenzione ai bisogni di assistenza e supporto alla persona da parte del personale, cosi ripartiti per strutture:
- 15 all’Ospedale del Delta  
- 3 all’Ospedale S. Camillo
- 4 al Distretto Sud-Est (ambito Codigoro)  
- 1 alla Centrale Operativa 118 
- 1 alla Casa di Cura Quisisana Ferrara  
Dei 39 reclami pervenuti per l'ambito territoriale di Portomaggiore 16 riguardano gli "Aspetti tecnici professionali" con riferimento in particolare alta Opportunità/Adeguatezza della prestazione e all'Attenzione ai bisogni di assistenza e supporto alla persona da parte del personale e 10 di essi sono riferiti all'Ospedale di Argenta.
Altri 14 reclami sono poi riferiti agli Aspetti organizzativi, burocratici, amministrativi con particolare riguardo (9 reclami) ai Percorsi di accesso e di cura.


Tra le attività dei Comitati vi, inoltre, è l’elaborazione e revisione della Carte dei Servizi dell’Azienda Sanitaria. A tal proposito, l’attuale presidente del CCM del Distretto Sud Est Cesare Guzzon, come componente del Comitato Consultivo Regionale per la Qualità dei servizi sanitari dal lato del cittadino (CCRQ) e del gruppo di lavoro specifico, sta partecipando ad un intenso lavoro di analisi che ha portato alla costituzione di una ”carta dei valori” dell’operatore sanitario e di una proposta per una rinnovata “carta dei diritti e dei doveri” con indicatori.

Rendiconto attività 2012
A gennaio è stata invitata la direzione sanitaria dell’Ospedale del Delta di Lagosanto per illustrare la riorganizzazione interna. A giugno, invece, sono intervenuti i referenti aziendali sull'argomento della RSA, ora CRA, e Case Protette. Con il Direttore del Distretto Sandro Guerra, si è intrapreso il percorso per l'organizzazione degli incontri pubblici sulla densitometria ossea, osteoporosi e buon uso dei farmaci. A luglio è stato poi distribuito un questionario proposto dal CCRQ sul ruolo dei CCM. Si sono istituiti due gruppi di lavoro sui temi: “Tempi di attesa” (livello aziendale e interaziendale); “Valutazione dei report delle segnalazioni” (livello distrettuale).
E' stato formalmente invitato a presenziare ad una riunione del Comitato il Direttore Generale unitamente al Direttore del Distretto, avvenuta il 18.04.2013.
Permane la difficoltà ad usufruire delle casse automatiche per la riscossione dei ticket. Nonostante l'installazione delle nuove macchine di riscossione anche con bancomat, persiste la criticità per il pagamento in contanti e l'impossibilità di utilizzare altre modalità come banco posta o carta di credito.

In collaborazione con il Coordinamento dei tre distretti aziendali, sono stati vagliati diversi aspetti:
Casa della Salute di Portomaggiore e Copparo;
trasformazione dell’Ospedale di Comacchio in rete di servizi per il vasto territorio del Distretto;
gruppo di lavoro interaziendale “Tempi di attesa”
promozione della ripresa dell’attività della commissione mista conciliativa
denuncia del sorgere a dismisura delle “case famiglia”: situazione nella provincia, ruolo e funzioni
regolamento sull’assistenza non sanitaria
visita guidata e partecipata all’Ospedale di Cona: accessibilità e fruibilità
incontro con le Direzioni Generali delle aziende Sanitarie ferraresi, quale esperienza positiva e chiarificatrice su alcune problematiche, da ripetere anche in futuro.
richiesta di incontro con la Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria, con i tre CCM AUSL Ferrara e quello Ospedaliero-Universitario per una valutazione del piano triennale sanitario, ed in particolare per l’analisi e controllo di qualità (dal lato dell’utenza) e per la sperimentazione di nuovi metodi di raccolta e di analisi dei disservizi segnalati dai cittadini.

Si è contribuito, inoltre, a livello regionale attraverso l’attività del CCRQ ed il rapporto con i referenti dell’Assessorato della Regione Emilia-Romagna a:
riflessioni su cosa sono oggi i CCM e gli URP: Questionario degenza
punto sulla situazione delle liste d’attesa attraverso la presentazione del lavoro svolto sull’argomento dal Direttore del Distretto
sportello sociale e progetto dell’ospedale senza dolore
relazione sulle malattie rare ed erogazione farmaci specifici
punto sulla realizzazione delle Case della Salute con la presentazione dello stato dell’arte delle Case della Salute nel Distretto Sud Est
politiche sociali su lungodegenza, dimissioni protette, sistema di accreditamento per le Aziende di Servizi alla Persona (ASP), assistenza domiciliare e cure palliative
nuovi ticket dal punto di vista  del cittadino: fascia di reddito, autocertificazioni ed esenzioni
report su accessibilità fisica, vivibilità e comfort nei luoghi di cura, relazione con il paziente e con il cittadino, processi assistenziali ed organizzativi, accesso alle informazioni, semplificazione e trasparenza
stato di avanzamento del “Progetto Sole”
carta dei servizi e il suo utilizzo all’interno degli Istituti Penitenziali e riflessioni sulle ipotesi di lavoro anche nelle carceri di Ferrara.

Rendiconto attività 2011
Il CCM è stato impegnato nella trattativa con il responsabile dello Sportello Unico Aziendale ed il Direttore del Distretto per sperimentare l’apertura dello sportello unico nella giornata di sabato all’Ospedale del Delta, questa attività era possibile solo in isorisorse riducendo l’attività settimanale di altri sportelli del Distretto, fornendo un servizio solo in un punto di erogazione del Distretto, sentiti i Sindaci del territorio, questi hanno espresso un parere negativo.
Durante l’anno si sono avvicendati i responsabili dei servizi antidiabetico distrettuale, accreditamento e riorganizzazione dei servizi socio-sanitari, compreso Ex RSA e Case di Riposo.
Il Comitato ha svolto anche incontri dedicati all’organizzazione del Dipartimento Assistenziale integrato Salute Mentale Dipendenze Patologiche (in particolare il Servizio Psichiatrico dell'ospedale del Delta), all’organizzazione distrettuale e dei servizi CUP/SAUB/CUPTEL.
Il CCM ha collaborato alla realizzazione di materiale informativo sul tema dell’osteoporosi e sul buon uso dei farmaci. È stato, altresì, organizzato un momento di discussione con la popolazione di Codigoro, Comacchio e Portomaggiore.


 

Azioni sul documento
Strumenti personali