Tu sei qui: Home / Home Page / News / Archivio News / 2013 / Donata all'anestesia e rianimazione dell'Ospedale del Delta una sonda per ecografo

Donata all'anestesia e rianimazione dell'Ospedale del Delta una sonda per ecografo

pubblicato il 10/05/2013 14:15, ultima modifica 10/05/2013 14:17
Presentata alla stampa la donazione di una sonda ecografica da parte della Sezione di Comacchio, Lidi e Lagosanto del Sindacato Nazionale Giornalai d’Italia – SINAGI – all’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale del Delta di Lagosanto

 donazione sonda ecografica rianimazione DeltaCome sottolineato da Erminio Righini, direttore U.O. Anestesia e Rianimazione - Ospedale del Delta ”la donazione della sonda convex aumenta in modo notevole le potenzialità operative dell’ecografo presente nel blocco operatorio del Delta”. L’esecuzione di manovre invasive sotto guida ecografica, infatti, rappresenta un significativo progresso in termini di qualità della prestazione e di sicurezza per il paziente. “Si tratta della seconda donazione da parte di SINAGI, nel giro di pochissimo tempo: già a fine 2010 il SINAGI aveva due microinfusori spinali esterni per il trattamento del dolore cronico nei pazienti affetti da patologia neoplastica. Un gesto non simbolico ma concreto che conferma la sensibilità della sezione di Comacchio, Lidi e Lagosanto del Sindacato Giornalai ed esempio di sinergia tra pubblico e privato”.

L’utilizzo di quest’apparecchiatura ultra-specialistica – il cui costo totale è di circa 3.000 Euro - è indispensabile, in campo anestesiologico,  per l’identificazione delle fibre nervose, agevolando le procedure di anestesia loco-regionale e dei vasi venosi centrali rendendo più sicura la manovra di incannulamento. Donazione sonda ecografica rianimazione Delta 2La sonda consente, inoltre, l’esplorazione degli organi e dei tessuti profondi. Completo di sonda, l’ecografo in dotazione al blocco operatorio del Delta diventa un apparecchio efficiente e versatile, utilizzabile, oltre che in anestesiologia, anche nell’ambito della chirurgia addominale e vascolare.

“Come la precedente donazione – ci tiene a precisare il rappresentante Sindacato Nazionale Giornalai d’Italia SI.NA.GI  - Sezione di Comacchio, Lidi e Lagosanto Marino Rizzatisi tratta di un’iniziativa che va a favore di tutti coloro che accedono alle prestazioni dell’Ospedale del Delta, un servizio per l’intera comunità, alla quale i giornalai sono vicini da sempre, non come semplici commercianti, ma come punto di contatto e dialogo per la popolazione”. Sono più di una trentina gli edicolanti che hanno dotato l’ospedale del nuovo dispositivo tecnologico. “A loro va il nostro più sentito ringraziamento – conclude Claudio Coppo, dirigente medico di direzione sanitaria del presidio ospedaliero – per l’importante gesto, che contribuisce a qualificare l’offerta del nostro ospedale”.

Azioni sul documento
Strumenti personali