Tu sei qui: Home / Home Page / News / Archivio News / 2013 / Aviaria, facciamo il punto

Aviaria, facciamo il punto

archiviato sotto:
pubblicato il 30/08/2013 09:53, ultima modifica 30/08/2013 09:58
La situazione in Emilia-Romagna, le attività di prevenzione, sorveglianza e controllo, le faq per saperne di più nel punto della situazione a cura dell'Agenzia di informazione e comunicazione della Giunta regionale

A oggi sono quattro i focolai di influenza aviaria registrati  in Emilia-Romagna: il primo ad Ostellato (Fe), due a Mordano (Bo) e uno a Portomaggiore (Fe). Da subito Ministero della salute e Regione hanno insediato una Unità di crisi ed hanno promosso una stretta rete di sorveglianza sanitaria. Nei giorni scorsi, a Bruxelles, la Commissione europea ha approvato le misure adottate (tre zone di vigilanza individuate).

La Regione ha inoltre chiesto al Governo un provvedimento straordinario a tutela degli occupati del settore avicolo. I danni stimati per il settore, solo considerando i capi abbattuti, ammontano a circa cinque/sei milioni di euro.

Le autorità sanitarie confermano che non vi è alcun rischio per l'uomo derivato dal consumo di carni di tacchino o pollo e delle uova.

Per saperne di più:

Influenza aviaria: le domande e le risposte più frequenti

Il punto della situazione a cura dell'Agenzia di informazione e comunicazione della Giunta regionale:

Aviaria, facciamo il punto

Azioni sul documento
archiviato sotto:
Strumenti personali