Tu sei qui: Home / Home Page / News / Archivio News / 2010 / L'attesa da tempo passivo a tempo dell'azione

L'attesa da tempo passivo a tempo dell'azione

pubblicato il 31/03/2010 15:30, ultima modifica 01/04/2010 10:01
Le iniziative dell'Azienda USL di Ferrara per migliorare il comfort nelle strutture sanitarie

 

L’Azienda USL di Ferrara nel corso di una conferenza stampa ha presentato i progetti dedicati al miglioramento del comfort nelle strutture sanitarie.
Alla presenza di Fosco Foglietta, Direttore Generale Ausl Ferrara, Dario Pelizzola, Direttore Presidio Unico Ospedaliero, Simonetta Beccari, Responsabile Ufficio Comunicazione, e dei presidenti dei Comitati Consultivi Misti dei tre distretti sanitari, sono stati illustrati i progetti, rivolti agli adulti ed ai bambini: Libri d'attesa e Sale d'attesa a misura di bambino.
Il progetto Libri d’attesa, mette a disposizione degli utenti piccoli libretti contenenti racconti brevi, che possono essere letti con facilità nelle sale d'aspetto. L’ASL di Ferrara è la prima in regione, una delle poche sul territorio nazionale, ad aver attivato il progetto.
Sale d'attesa a misura di bambino è, invece, l'iniziativa che ha consentito  l'allestimento di spazi attrezzati dedicati ai più piccoli, dove i bimbi possono distrarsi in attesa delle visite.
Entrambe le iniziative, promosse dall’Ufficio Comunicazione, sono risultate a costo zero per l’Azienda USL che ha raccolto i fondi grazie a progetti di sponsorizzazione e vendita di spazi pubblicitari all’interno delle strutture.
“Queste iniziative, ha dichiarato Fosco Foglietta, poco impegnative a livello economico, hanno una  grande importanza per i cittadini ed evidenziano la propensione dell'Azienda all'innovazione, non solo in campo tecnologico, dimostrando come anche piccoli progetti contribuiscano notevolmente ad aumentare il benessere degli utenti”.
L'accoglienza degli utenti è da sempre una degli aspetti che l'Azienda si propone di migliorare e rendere sempre più a misura di cittadino, come ha sottolineato Dario Pelizzola “dopo gli interventi strutturali, ora l'attenzione si sposta verso l'aumento del livello di comfort, per rendere meno stressante il momento dell'attesa. Questi progetti aiutano a vivere l'ospedale come una struttura della società e non come un elemento negativo nel percorso di vita di un individuo. È importante, infatti, che l'uomo sia al centro dei progetti sanitari”.
La conferenza è stata l'occasione per presentare un’altra iniziativa volta a migliorare il comfort dei pazienti, si tratta dell’ambulatorio delle stagioni, del centro prelievi dell'Ospedale del Delta, dove i più piccoli si sottopongono con coraggio al prelievo di sangue, circondati dai loro eroi preferiti.
Preziosa, per la realizzazione di tutte queste iniziative, la collaborazione con i Comitati Consultivi Misti, sempre più partecipi alle iniziative dell'Azienda a favore del cittadino. 

Per visitare la galleria fotografica http://intranet.ausl.fe.it/home-page/news/allegati-news/2010/foto-lattesa-da-tempo-passivo-a-tempo-dellazione

Azioni sul documento
Strumenti personali