Tu sei qui: Home / Home Page / News / “Sud-Est in Vela” alla prima edizione della regata velica "Vela per TUTTI" a Senigallia

“Sud-Est in Vela” alla prima edizione della regata velica "Vela per TUTTI" a Senigallia

pubblicato il 06/09/2018 10:37, ultima modifica 06/09/2018 10:37
Il progetto di Vela terapia della Neuropsichiatria per l'Infanzia-Adolescenza del Distretto Sud-Est Ausl partecipa alla veleggiata non agonistica per giovani e adulti diversamente abili preludio del Campionato Velico Italiano Classe Tridente

 Ferrara, 06-09-2018. Venerdì 7 settembre il progetto di Vela terapia “Sud-Est in Vela” della Neuropsichiatria per l'Infanzia-Adolescenza del Distretto Sud-Est Ausl Ferrara partecipa alla prima veleggiata per equipaggi speciali e uno dei ragazzi del progetto 2018, parteciperà alla prima edizione della regata velica "Vela per TUTTI".

In occasione del Campionato Velico Italiano Classe Tridente, che si terrà  l’8-9 settembre a Senigallia, la Classe ha organizzato, per la prima volta, il 7 settembre, una veleggiata non agonistica per giovani e adulti diversamente abili, preliminare al Campionato Velico stesso.

Parteciperà anche un equipaggio di “Sud-Est in Vela”, formato da due componenti della scuola di vela FIV del Circolo Nautico Volano e da un ospite  del progetto di vela terapia dell’Unità Operativa di Neuropsichiatria per l'Infanzia-Adolescenza  del Distretto Sud-Est dell'Azienda Usl di Ferrara.

Il Progetto, unico in Italia per continuità e struttura, arrivato  alla sua dodicesima edizione, ad oggi ha coinvolto più di 100 ragazzi, apprezzato dalle famiglie e dalle istituzioni, per gli importanti strumenti che durante tutta l'estate i giovani seguiti dalla Neuropsichiatria riescono a raccogliere, migliorando  personalità e capacità di apprendimento.

L'importanza di questo evento -grazie al sodalizio fra Circolo Nautico Volano e  Club Nautico di Senigallia- permette di portare alla luce del mondo sportivo anche disabilità diverse da quelle cagionate da gravi traumi che, fino ad ora, erano le uniche coinvolte nel mondo della vela.

Essere diversamente abili non significa essere inabili in tutto; questo ci ha permesso di vedere spesso, nei ragazzi, percezioni diverse, che permettono loro di adattarsi all'ambiente che li circonda più facilmente e velocemente, annullando ogni diversità all'interno di un setting come quello della vela dove il singolo è parte di un equipaggio con un processo, in questo caso, comunque vincente.

Il 2019 potrebbe essere l’anno in cui il Campionato italiano classe tridente sia disputato nelle acque di Lido di Volano e con essa la veleggiata sportiva con gli equipaggi speciali, che, ci auguriamo, possano essere sempre più numerosi.

Il Progetto di Vela terapia “Sud-Est in Vela” della Neuropsichiatria per l'Infanzia-Adolescenza del Distretto Sud-Est Ausl Ferrara è sviluppato dall'intero staff: le responsabili dr. Paola Carozza e dr. Franca Emanuelli; gli educatori: Davide Tenani, Alessandra Andreotti, Sara Presta, Paola Chiccoli e Marco Piras, con la fondamentale collaborazione dei volontari del Circolo Nautico Volano: Matteo Mngozzi, Mauro Bottoni, Silvano Andreotti, Federico Volpi, Filippo Felletti e Federica Capucci.

Azioni sul documento
Strumenti personali