Tu sei qui: Home / L'Azienda / Organizzazione / amministrazione trasparente / servizi erogati / Costi contabilizzati

Costi Contabilizzati

pubblicato il 02/10/2013 14:30, ultima modifica 28/06/2018 12:34

I costi contabilizzati sono rappresentati nei costi per livelli di assistenza, rilevati annualmente dalle azienda sanitarie nel cosiddetto “Modello LA”.

I livelli assistenziali a cui si fa riferimento (le “righe” dell’elaborato) appartengo alle tre macro-aree previste dal D.P.C.M. 29 novembre 2001 di definizione dei livelli essenziali di assistenza e, nell’ambito delle stesse, ai singoli livelli di assistenza.

Le voci dei costi, di tipo macro (le “colonne” degli elaborati), sono:

  • BENI SANITARI: costi dei beni sanitari sostenuti per l'erogazione della prestazione. Es. farmaci, sieri, vaccini, presidi medico chirurgici, reagenti, materiali diagnostici acquistati per l'erogazione della prestazione.
  • BENI NON SANITARI: costi dei beni non sanitari sostenuti per l'erogazione della prestazione. Es. acquisto di materiali di pulizia e di convivenza in genere, cancelleria, combustibili, carburanti, lubrificanti, altro acquistato per l’erogazione della prestazione.
  • PRESTAZIONI SANITARIE: costi sostenuti per l'acquisto di prestazioni da operatori accreditati sia pubblici che privati.
  • SERVIZI SANITARI: costi sostenuti per acquisto di servizi sanitari necessari per l'erogazione della prestazione  quali rimborsi, assegni e contributi sanitari.
  • SERVIZI NON SANITARI: costi sostenuti per l'acquisto di servizi non sanitari necessari per l'erogazione della prestazione. Esempio: Servizio di pulizia, lavanderia, riscaldamento, formazione, manutenzione e riparazione ordinaria esternalizzata, godimento di beni.
  • PERSONALE (SANITARIO, PROFESSIONALE, TECNICO, AMMINISTRATIVO): costi sostenuti per il personale dei diversi ruoli.
  • AMMORTAMENTI: costi per l'ammortamento di impianti, macchinari, mobili, arredi immobili e immobilizzazioni immateriali attribuibili alla erogazione della prestazione
  • SOPRAVVENIENZE: costi straordinari non prevedibili in esercizi precedenti attribuibili alla erogazione della prestazione. Per esempio minusvalenze o altri oneri straordinari (sopravvenienze e insussistenze passive).
  • ALTRI COSTI: costi sostenuti per oneri che rientrano nella gestione ordinaria, come per esempio imposte e tasse, perdite su crediti, compensi ed oneri sociali per gli Organi Direttivi e Collegio Sindacale, altri oneri diversi di gestione, svalutazione crediti ed accantonamenti tipici dell’esercizio, costi sostenuti per gli interessi passivi, svalutazioni, IRAP, IRES ed altre Imposte e tasse a carico dell'azienda.
Azioni sul documento
Strumenti personali