INFORMAZIONI UTILI UOPSAL

pubblicato il 04/12/2007 14:30, ultima modifica 19/11/2019 16:18

 

LA NOSTRA MISSION

Come Unità Operativa  Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro vogliamo contribuire alla realizzazione di condizioni di lavoro igieniche e sicure mediante un'attività di informazione, assistenza e vigilanza nei luoghi di lavoro che contribuisca alla prevenzione degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali.

La nostra azione di controllo si esplica attraverso interventi sulla base di piani mirati (es. Piano Nazionale/Regionale Edilizia), attraverso la programmazione annuale del servizio ed a seguito di segnalazioni od infortuni sul lavoro che richiedano l'attivazione di una inchiesta.

Per effettuare segnalazioni, recarsi personalmente presso le sedi territorialmente competenti oppure inviare la segnalazione via posta ordinaria/e-mail (obbligatoria l'identificazione dello scrivente) oppure telefonare alle Segreterie UOPSAL. Così come richiediamo i vostri dati, garantiamo la massima riservatezza degli stessi e delle vostre comunicazioni.

DIRETTORE RESPONSABILE UOPSAL F.F.

Dott.ssa Maria Rosa Spagnolo

tel. 0532-235266

mail: m.spagnolo@ausl.fe.it

 

Elenco località nel territorio Ferrarese con indicazione della sede UOPSAL competente

 

Dove siamo e come trovarci:

Sede di FERRARA - Via Fausto Beretta n°7 - 44121 Ferrara - tel: 0532 235266 - fax: 0532 235253

Sede di CENTO - Via XXV Aprile n°1/B - 44042 - tel.: 051 6838543 - fax: 051 6838141

Sede di COPPARO - Via Roma n° 18 - 44034 - Copparo - tel.: 0532 879033 - fax: 0532 879094 

Sede di COMACCHIO - Via Felletti n° 2 - Casa della Salute -  44022 COMACCHIO - tel: 0533 310718 - fax: 0533 310717

Sede di PORTOMAGGIORE - Ex Ospedale-Via De Amicis n°22 - 44015 - tel.: 0532 817309 - fax: 0532 817359

  

 

PRONTA DISPONIBILITA' IN CASO DI GRAVI INFORTUNI O PER SEGNALAZIONE DI GRAVE SITUAZIONE PER LA SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORATORI

L'UOPSAL garantisce un servizio di pronta disponibilità in tutto il territorio di competenza dalle ore 15.00 alle ore 8.00 dal lunedì al venerdì, e dalle ore 8.00 del sabato alle ore 8.00 del lunedì. Durante i giorni festivi infrasettimanali, il servizio è comunque garantito 24 h su 24 h fino alle ore 8.00 del primo giorno feriale utile. L'attivazione del servizio avviene a seguito di chiamata al 118, Carabinieri (112) o Polizia di Stato (113).

 

 

 

RICORSO AVVERSO IL GIUDIZIO DEL MEDICO COMPETENTE

EX ART. 41 D.LGS 81/08

L'UOPSAL riceve e valuta i ricorsi ex art. 41 D.L.gs 81/08 (avverso il giudizio del medico competente presentati dal lavoratore stesso o dal datore di lavoro)

La richiesta va presentata alla sede UOPSAL in carta semplice entro 30 giorni dal ricevimento del giudizio di idoneità espresso dal Medico Competente (ex art. 41 del D. Lgs 81/08)

L'esito della istruttoria con eventuale sopralluogo in azienda, è inviato al Collegio Medico Provinciale che effettua la visita ed emette il giudizio.

modulo per richiesta   

   

 

LA TUTELA DELLE LAVORATRICI MADRI di sola competenza ITL

La lavratrice deve presentare la certificazione attestante la gravidanza al datore di lavoro affinchè lo stesso possa immediatamente adottare tutte le misure necessarie anche con l'adozione a mansioni che il Documento aziendale di Valutazione dei Rischi ritiene confacenti con lo stato di gravidanza.

Solo nell'impossibilità di spostamento a mansioni non pregiudizievoli alla salute della lavoratrice e/o del nascituro, dovrà essere presentata istanza per ottenere l'interdizione dal lavoro.

Dal 2 gennaio 2013 le domande per il rilascio del provvedimento di interdizione dal lavoro o per essere adibite a mansioni adeguate al proprio stato ai sensi dell'art. 17 comma 2 del Decreto Legislativo 151/2001 dovranno essere presentate esclusivamente all'Ispettorato Territoriale del Lavoro di Ferrara-Rovigo, sede di Ferrara, allo Sportello Maternità in Via Garibaldi n 151.Telefono 0532/410711, fax 0532/410750 indirizzi di posta elettronica certificata o

COSA OCCORRE PER PRESENTARE LA DOMANDA

da parte del DATORE di LAVORO

- modello istanza (da compilare in modalità digitale e reperibile esclusivamente sul sito dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro https://www.ispettorato.gov.it/it-it/strumenti-e-servizi/Modulistica/Pagine/Home-Modulistica.aspx - modulo INL 11 "Richiesta di interdizione anticipata, datore di lavoro");

- certificato di gravidanza in originale attestante la data presunta del parto (per il pre-partum);

- certificato di nascita del bambino o autocertificazione della madre di avvenuto parto corredata da copia del documento d'identità dell'interessata (per il post-partum);

- certificato attestante la data presunta del parto (solo nel caso di parto avvenuto in data anticipata rispetto a quella presunta);

- Documento di Valutazione dei Rischi nella parte relativa alle lavoratrici madri e parere del medico competente (qualora rilasciato);

- copia del documento d'identità del Legale Rappresentante dell'azienda e del Codice Fiscale/P. Iva.

da parte della  LAVORATRICE

- modello istanza (da compilare in modalità digitale e reperibile esclusivamente sul sito dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro https://www.ispettorato.gov.it/it-it/strumenti-e-servizi/Modulistica/Pagine/Home-Modulistica.aspx - modulo INL 11 A "Richiesta di interdizione anticipata, lavoratrice");

- certificato di gravidanza in originale (per il pre partum);

- certificato di nascita del bambino o autocertificazione della madre (per il post partum);

- dichiarazione del Datore di Lavoro con l'indicazione della mansione o il lavoro vietati cui è adibita la lavoratrice e con la precisazione dell'impossibilità di adibirla ad altre mansioni sulla base di elementi tecnici attinenti all'organizzazione dell'azienda;

- copia documento di riconoscimento.

 

 

 

RICEVIMENTO PROGETTISTI PER PRATICHE NIP

In base alle disposizioni regionali (L.R. 15/2013) che eliminano le competenze ed i pareri dell'A.USL in materia edilizia, si informa che, dal 30 settembre 2013, non potranno più essere richieste consulenze ed informazioni in materia edilizia e, pertanto, il ricevimento dei progettisti è sospeso.  

 

 

 

 

OBBLIGATORIETA' SISTEMA SICORER PER EFFETTUAZIONE NOTIFICA PRELIMINARE ART: 99 D.LGS.81/08 e s.m.i.

 

A seguito dell’approvazione del Modello di Notifica Unica Regionale (NUR) avvenuta con deliberazione 217/2013 della Giunta Regionale dell’Emilia-Romagna, è obbligatorio dal 30 settembre 2013 utilizzare l’apposito sistema telematico, finalizzato alla dematerializzazione della NUR.

 

Il sistema telematico, accessibile tramite il portale www.progettosico.it , consente la compilazione on-line della Notifica Preliminare prevista all’art. 99 del D. Lgs 81/2008 e secondo le modalità esplicitamente previste in Emilia-Romagna.

 

La compilazione è facilitata e assistita: per l’utilizzo è necessaria una iscrizione iniziale immediatamente ottenibile via telematica, previa registrazione dei dati richiesti.

 

Al termine del processo di compilazione, la validazione della notifica preliminare così realizzata, prevede l’automatico invio contestuale a tutti gli Enti (AUSL, DTL, Comune) grazie all’utilizzo della posta elettronica certificata.

 

 

segnalazione errori riscontrati o osservazioni:

m.spagnolo@ausl.fe.it

 

    

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Azioni sul documento
Strumenti personali