Tu sei qui: Home

Risultati 

12 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento































Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Il lavoro in team alla base delle Case della Salute
Avviato il percorso formativo per gli operatori delle Case di Portomaggiore-Ostellato e Copparo
Si trova in Home Page / / Archivio News / 2013
Il Tempo è Vita
La defibrillazione precoce attuata da laici (First Responders)
Si trova in Home Page / Il tempo è vita
Progetto object code Appropriatezza e Prestazioni di Bilancio
Si trova in L'Azienda / Organizzazione / Area Progetti
Progetto object code Esercizio fisico come farmaco
I medici di base di Ferrara prescrivono attività motoria a diabetici e ipertesi
Si trova in L'Azienda / Organizzazione / Area Progetti
Progetto Gestione dei rifiuti urbani ed assimilati
Piano di intervento attuato nelle sedi dell’Azienda USL di Ferrara
Si trova in L'Azienda / Organizzazione / Area Progetti
PRISK: Descrittivo
Il progetto ha come obiettivo il miglioramento del sistema di gestione del rischio clinico nell’assistenza ai detenuti degli istituti penitenziari. Obiettivi primari: a) realizzare un modello di organizzazione e valutazione del sistema di Gestione del Rischio Clinico negli istituti penitenziari; b) avviare un processo di cambiamento culturale e di miglioramento della qualità dell’assistenza all’interno degli istituti di pena; Obiettivi secondari ad impatto su gli istituti penitenziari: a) avviare un percorso di formazione specifica sulla gestione del rischio clinico; b) definire una check list per l’analisi del sistema di gestione del rischio clinico; c) definire la mappatura dei rischi per gli istituti penitenziari; d) diffondere buone prassi tecnico-professionali e procedure per la gestione del rischio clinico. Le attività previste nell’intervento sono: - Sperimentazione e validazione di un questionario, selezionato dalla letteratura per valutazione della cultura “patient safety” negli operatori sanitari degli istituti penitenziari a tempo 0 ed a 12/15 mesi; - Intervento di formazione sulla gestione del rischio clinico contestualizzato agli istituti penitenziari; - Sviluppo di una check list per analizzare il livello di diffusione e applicazione delle procedure per la gestione del rischio clinico negli istituti penitenziari a tempo 0 ed a 12 mesi; - Definizione di una mappa dei rischi da applicare negli istituti di pena; - Intervento di analisi e trattamento del rischio clinico attraverso la sperimentazione della metodologia FMEA/FMECA in più istituti penitenziari e la realizzazione di azioni di miglioramento ed incremento della sicurezza.
Si trova in L'Azienda / Organizzazione / Area Progetti
Progetto 118 Bimbi Ferrara
Aiutaci ad Aiutare
Si trova in L'Azienda / Organizzazione / Area Progetti
Progetto Appropriatezza in Diagnostica di Laboratorio: Management delle logiche organizzative e diagnostiche
Il progetto ha come obiettivo il miglioramento dell'appropriatezza della richiesta di esami di laboratorio nei Dipartimenti Medici delle Aziende Sanitarie della Provincia di Ferrara; sia per quanto riguarda gli esami all'ingresso, che per il percorso terapeutico successivo (reflex test), che per quanto riguarda l'eventuale ritardo nell'intervento terapeutico (sistemi di allerta). Obiettivi primari: a) migliorare l'appropriatezza della richiesta di esami di laboratorio con l'introduzione di un innovativo Decision Supporting System (DSS); b) Valutare e razionalizzare i costi dell'inappropriatezza della diagnostica di laboratorio; Obiettivi secondari specifici: a) Definire profili standardizzati per la richiesta di esami di laboratorio all'ingresso, su base quali/quantitativa; b) definire profili standardizzati per il completamento di determinati percorsi diagnostici; c) Garantire la tempestiva trasmissione dei valori di allarme al clinico richiedente con conseguente tempestività nell'approccio terapeutico. Le attività previste sono: Completamento dell'attivazione di tutte le U.O. previste per la sperimentazione Interventi di formazione dei futuri utilizzatori (clinici/infermieri) per ogni U.O. Utilizzo del DSS e implementazione dell'applicativo con regole definite come da DICREL Valutazione della ricaduta dal punto di vista organizzativo e degli indicatori di utilizzo della diagnostica di Laboratorio. Realizzazione di azioni di miglioramento e incremento dell'appropriatezza nelle richieste di Laboratorio. Contatti: Dott.ssa Zeri Giulia g.zeri@ausl.fe.it; Dott. Pelati Cristiano c.pelati@ausl.fe.it; Tel.: 0532 235300
Si trova in L'Azienda / Organizzazione / Area Progetti
Progetto D source code Progetto di Modernizzazione “Verso una comunità di pratica virtuale tra agenti di cura”
Approvato e finanziato dalla Regione nell’ambito del bando FRM 201-2012 come da DGR n. 1165 del 30/07/2012
Si trova in L'Azienda / Organizzazione / Area Progetti
PROMOZIONE DI UNA CAMPAGNA PER LA PREDISPOSIZIONE ED ATTUAZIONE DI MISURE ADEGUATE A TUTELARE LA SALUTE E L’INTEGRITA’ PSICO-FISICA DEI SOGGETTI SOTTOPOSTI A LAVORO USURANTE E A TURNI
In linea con quanto previsto dagli obiettivi del Piano Regionale della Prevenzione della Regione Emilia-Romagna, l’Azienda USL di Ferrara ha sviluppato un progetto finalizzato a realizzare misure di tutela della salute dei lavoratori in campo alimentare. Obiettivo del progetto è tutelare l'integrità psico-fisica dei lavoratori e prevenire i rischi legati allo svolgimento di lavori usuranti e a turni mediante un'attività di informazione/formazione ed assistenza che miri a migliorarne le abitudini alimentari e lo stile di vita.
Si trova in L'Azienda / Organizzazione / Area Progetti
Strumenti personali